Coltiva piante di marijuana in un garage. La Polizia di Stato arresta un giovane palermitano

0
47

Palermo – La Polizia di Stato ha tratto in arresto Picone Marco Flavio, 32enne palermitano colto nella flagranza del reato di coltivazione e produzione di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”. L’arresto è maturato nell’ambito di mirate attività info-investigative volte al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, condotte dai poliziotti del Commissariato di P.S. “Brancaccio”. Nel corso di tali servizi nei pressi di via Eugenio l’Emiro gli agenti, già durante le prime fasi dell’attività di osservazione, hanno percepito l’acre ed inconfondibile odore di Marijuana provenire da un box; la conferma a tale sensazione è giunta pochi istanti più tardi quando sono intervenuti per sottoporre ad un controllo un individuo che, dopo aver sbloccato le serrature laterali della saracinesca del garage in questione, vi era entrato. Il controllo all’interno del box nella sua disponibilità, ha infatti consentito di rinvenire, in un’area soppalcata del locale, una “GROW BOX”, moderna scatola per coltivazione in ambienti chiusi, al cui interno sono state rinvenute 5 piante coltivate di Marijuana dell’altezza di circa 60 cm, in piena infiorescenza, apparecchiatura elettrica a led con annesse ventole di aspirazione ed altro materiale utile a favorire celermente lo sviluppo delle piante, fertilizzanti e ventole.

I poliziotti hanno esteso la perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo, rinvenendo all’interno della sua camera da letto, un’ulteriore quantità di Marijuana già essiccata.

L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.