Studenti dell’Istituto“Duca degli Abruzzi” visitano i percorsi agatini

0
40

Catania – Nella splendida cornice del Duomo di Catania è cominciato il “viaggio” nei percorsi agatini intrapreso da una folta rappresentanza degli studenti dell’istituto “Duca degli Abruzzi”. Gli alunni delle classi “V°I”, “IV°F”, “II°N” e “I°E” accompagnati dai professori Giovanna Florestano, Stefania Nicotra, Piero Abate, Tiziana Pennisi, Biagio Amata, Antonella Bonifacio, Paolo Bonanno ed Elisabetta Giustolisi hanno visitato la Cattedrale e tutti i luoghi simbolo della fede e della devozione verso la Santa Patrona di Catania. Un percorso per conoscere e capire le tradizioni, gli aneddoti e le curiosità legati alle celebrazioni della Martire. «La nostra scuola è assolutamente radicata nel territorio ed i nostri studenti sono sempre pronti a partecipare con entusiasmo ad iniziative di questo tipo – afferma la dirigente dell’istituto “Duca degli Abruzzi” di Catania, Brigida Morsellino – un occasione di confronto e socializzazione con coloro che i festeggiamenti della Santa Patrona la vivono tutti i giorni.

Da qui vogliamo costruire uno spirito di collaborazione con le componenti sociali della nostra città. I nostri giovani, all’interno del percorso didattico, devono vivere costantemente esperienze atte a completare il loro piano di formazione in contesti ben precisi e molto stimolanti».  Un milione di partecipanti, la prima festa religiosa in Italia e una delle più importanti nel Mondo. Numeri che fanno riflettere e che ribadiscono, se ma c’è ne fosse ancora bisogno, il legame tra Agata ed i catanesi. «Tutti noi siamo legati ad Agata perché è un esempio per tutti noi a quasi duemila anni di distanza- dichiara la referente per la Legalità dell’istituto prof.ssa Elisabetta Giustolisi- essere devoti e conoscerla meglio rappresenta una scelta di amore, di libertà e di impegno profondo».