Non toccate la Cunial

0
3826

 

Finalmente ieri, nell’aula di Montecitorio, si è levata forte e chiara, sia pure un pochino emozionata, una voce “diversa” su quanto accade, in Italia e nel mondo, grazie al Covid-19 o coronavirus

Catania – La deputata Sara Cunial, ex M5S ed oggi al gruppo misto, ha sciorinato (nei pochi minuti a disposizione) una serie di considerazioni sulla cosiddetta pandemia e sulle responsabilità del governo e delle istituzioni che avrebbero dovuto riscuotere un consenso bipartisan dei deputati presenti in aula durante il dibattito. Non ha risparmiato nessuno la novax romana di Bassano del Grappa (dove risiede). Da Conte fino a Bill Gates passando attraverso l’OMS, le case farmaceutiche e gli interessi economici stratosferici che stanno dietro alla ricerca del vaccino anti coronavirus. Che i sopradetti (assieme ad altri sodali) vorrebbero inoculare alla intera popolazione mondiale “per salvarla” !!

Da cosa, non è ben chiaro, visto che “con” coronavirus si sono contati ad oggi, nel mondo, 300.000 decessi su 7,5 miliardi di abitanti !! Nulla di nulla, persino a fronte del 1.000.000 di morti per influenza nel 2019 (malgrado le vessatorie campagne vaccinali antinfluenzali messe in atto nel globo, specialmente in Italia ed Europa).

Per inciso ricordo che, a tal proposito, non è stata chiarita la “coincidenza” del picco di decessi proprio a Bergamo e Brescia che, sulla vaccinazione contro l’influenza, avevano guadagnato il titolo di “campioni del mondo” .

Tornando alla Cunial, ha suscitato le ire del “sistema” tutto il violento attacco agli “affari di famiglia” ma, particolarmente, le vestali della verità se la sono presa per questo periodo : «Mentre voi stracciate il codice di Norimberga con Tso, multe e deportazioni, riconoscimenti facciali e intimidazioni, avallate dallo scientismo dogmatico protetto dal nostro pluripresidente della Repubblica, che è la vera epidemia culturale di questo Paese, noi fuori, con i cittadini moltiplicheremo i fuochi di resistenza in modo tale che vi sia impossibile reprimerci tutti». 

E, consci di essere stati smascherati di fronte ad una parte consistente di cittadini attenti a ciò che accade e che ragionano con la propria testa, hanno subito invocato la Inquisizione con l’accusa di “vilipendio al presidente della repubblica”. Che, altro mio inciso, viene stranamente invocato dagli antifascisti pur essendo esattamente lo stesso ba-bau usato “quando c’era Lui” .. per impedire di parlarne male !

La Cunial ha smentito di riferirsi a Mattarella ed il fatto che abbia detto “pluripresidente” sembra proprio attribuire il tutto a Napolitano ..

Peraltro non credo proprio che la signora abbia il timore di tirare in ballo il Quirinale, se necessario.

In questa occasione la deutata Cunial ha trovato, in rete e non solo lì, un consenso enorme. Amplificato dal fatto che la cosiddetta “opposizione” tutto ha fatto tranne che dimostrarsi tale. Si è limitata a sceneggiate in aula ed in televisione ma ha abbandonato gli italiani rinchiusi tra quattro mura ai dittatoriali DPCM  stalinisti di Conte. Decreti che hanno fornito ai satrapi sul territorio, pure a quelli leghisti, la possibilità di spadroneggiare vessando “ribelli” e non tramite le forze dell’ordine, dimostratesi fin troppo zelanti solo con la gente perbene..

Per concludere, un ammonimento a “lor signori” : non toccate la Cunial, abbiamo disperato bisogno di una ventata di aria pulita !!

Vincenzo Mannello