Palagonia.Distaccamento Vigili del Fuoco. Ci siamo!?

0
88
Usb Vigili del Fuoco Carmelo Barbagallo

 

Catania – Palagonia «Distaccamento Vigili del fuoco, ci siamo?» In un articolo pubblicato sulla Sicilia, leggiamo quanto segue: «Abbiamo sollecitato l’apertura del distaccamento dei vigili del fuoco di Palagonia.
Attualmente sono in corso le assegnazioni del personale, dei capisquadra e dei capireparto. L’emergenza sanitaria ha frenato l’iter dei percorsi di formazione, provocando rallentamenti fisiologici. Entro l’estate, ne siamo certi, il presidio sarà inaugurato alla presenza del sottosegretario
Carlo Sibilia». Lo hanno detto, in
una nota, i deputati alla Camera del M5Stelle, Gianluca Rizzo (presidente della Commissione
Difesa) ed Eugenio Saitta (componente della Commissione
Giustizia), con il deputato regionale all’Ars, Francesco Cappello: «Si tratta di un risultato importante
per una parte del Calatino-Sud Simeto. Il nuovo distaccamento dei Vigili del fuoco darà sicurezza a un
vasto territorio, che soprattutto nel
periodo estivo registra incendi e altre emergenza.
Come organizzazione sindacale- sicuramente – siamo convinti dell’indisponibilità dell’apertura del Distaccamento in oggetto…..ma facendo quattro calcoli, ed essendo quotidianamente in campo come ” vigile del fuoco soprattutto” non possiamo che smentire quando affermato in questo articolo.

Le 28 unità vigili del fuoco ed i 19 Capisquadra o Capireparto in entrata, non bastano manco a colmare le ataviche carenze che esistono nel territorio! Sono 128 in meno, con la stragrande maggioranza di carenze nel ruolo autisti e qualificati, che quotidianamente obbligano a chiudere vari Distaccamenti! Aprire Palagonia in queste condizioni, significherebbe massacrare il personale vigile del fuoco.
Oltre ciò, ribadiamo, come in questi anni, vari quesiti, sono stati proprio messi all’attenzione di; politica, prefettura, dipartimento ecc……ma oltre qualche goccia nell’oceano, non è stato fatto! Un territorio con oltre un milione di abitanti, tra i primi in Italia come statistiche di Interventi ( pro capite è veramente massacrante, specialmente nei periodi di emergenza).
Ahime’, la stessa situazione, la si vive per il nucleo sommozzatori, carente di 14 unità e primo in Sicilia come statistiche, con oltre 3 milioni di abitanti di territorio, ma non preso assolutamente in considerazione!
Per quanto esposto, chiediamo attraverso chi ha a cuore ed ama i vigili del fuoco, di portare quanto serve in un comando metropolitano, ormai martoriato, tra perdite di vite umane, e risorse che sembrano una chimera!
Il resto, è già storia nota!
Prevenzione, previsione e risorse, sarebbero un grosso aiuto per ” tutti”.

Copertina:Carmelo Barbagallo

Carmelo Barbagallo

Coordinatore regionale Usb Vigili del fuoco Sicilia