Fuochi d’artificio nei pressi di piazza Europa, Cardello: “Servono le telecamere di sicurezza”

0
10

Catania – Dopo il parcheggio selvaggio e il circuito per gli scooter, adesso è la volta dei fuochi d’artificio sparati in pieno spazio pedonale. Illegalità su illegalità che ha il suo centro sempre nella zona di piazza Europa. Quello che fino ad alcuni anni fa era un salotto buono della città, oggi è il far west dove chiunque può fare quello che vuole. Situazioni estreme ribadite dai residenti della zona e raccolte dal consigliere di “Italia Viva” del II municipio Andrea Cardello. “Qui i semplici controlli non bastano più- afferma Cardello- servono soluzioni radicali, incisive e sopratutto durature. Nel specifico chiedo all’amministrazione comunale di dotare la piazza di un sistema di telecamere di sicurezza. Videosorveglianza puntata sulla piazza, e nelle zone limitrofe, ad ogni ora del giorno e della notte.

Al minimo segnale di vandalismo, inciviltà o microcriminalità-prosegue Cardello- deve scattare l’intervento delle Forze dell’Ordine. Qui non deve assolutamente passare il segnale che la zona di piazza Europa è una “terra di nessuno”- prosegue il consigliere del II municipio- altrimenti, per gli abitanti e le attività commerciali del territorio, è finita”.  I fuochi d’artificio sparati in piena notte, in barba alle più elementari norme di sicurezza, dimostrano che la zona di piazza Europa sia totalmente abbandonata. Eppure, alcune settimane fa, il consigliere Cardello aveva proposto un piano di recupero che vedeva alcune  associazioni della Protezione Civile disponibili a vigilare sulla sicurezza e sul decoro dell’intera zona.