Nel segno di San Francesco. Rito della benedizione degli animali

Ragusa – Una partecipazione davvero straordinaria, domenica, a mezzogiorno, in piazza Cappuccini, per la benedizione degli animali sotto il segno di San Francesco. E’ fin troppo noto il carisma che legava il poverello d’Assisi agli amici a quattro zampe che a Ragusa si è così in qualche modo rinnovato. La consistente presenza è da collegare forse al fatto che, in periodo pandemico, sebbene l’emergenza sanitaria non si sia ancora conclusa, non è stato possibile vivere in maniera piena questi momenti. Per cui, ieri, il parroco Nicola Iudica ha avuto la possibilità di rivolgere la propria attenzione a un numero notevole di cani e gatti, e non solo. Davvero un momento significativo e tra l’altro caratterizzante in modo pregnante le celebrazioni religiose.

Oggi, intanto, giorno in cui si onora San Francesco, è in programma la celebrazione eucaristica presieduta da mons. Giuseppe La Placa, vescovo di Ragusa. L’appuntamento è a partire dalle 19 con l’animazione della comunità parrocchiale e con la partecipazione delle autorità civili e militari. Un momento solenne a cui farà seguito l’inaugurazione dei locali ristrutturati del ministero pastorale, un’attività che ha impegnato molto la parrocchia e che si è potuta concretizzare grazie al sostegno della Curia diocesana e, soprattutto, al buon cuore dei fedeli che hanno fornito il proprio supporto economico. Oggi, inoltre, lo sparo di mortaretti è previsto alle 9, alle 12 e alle 18. Alle 10 e alle 17, poi, le sante messe che saranno presiedute dal parroco, il sacerdote Nicola Iudica. Alle 18,15 ci sarà la recita del Rosario e la coroncina a San Francesco. E’ in fase di completamento, altresì, l’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno alla parrocchia dell’impresa ecologica Busso Sebastiano, attività che ha reso i luoghi interessati dalle celebrazioni più decorosi del solito.