Emergenza maltempo nella circoscrizione di “Borgo-Sanzio”

Catania – L’allerta meteo di questa settimana si inserisce in un contesto molto più problematico che subisce Catania ogni volta che piove. “Apprezziamo gli sforzi che l’amministrazione comunale sta compiendo- dichiara il presidente del III municipio Paolo Ferrara- non ultimo quello di chiudere le scuole oggi e domani per evitare un conseguente aumento del traffico. Detto questo però le istituzioni devono fare di più cominciando, di concerto con i sei municipi, lavori preventivi non appena i temporali daranno un po’ di tregua alla città. In questo contesto la sinergia tra Palazzo degli Elefanti e “Borgo-Sanzio” è totale ma occorre un piano tecnico permanente anche con gli esperti del comune e con i colleghi degli altri territori etnei”.

In particolare bisogna intervenire lungo l’intera circonvallazione di Catania. Un’arteria che taglia Catania da Nord a Sud e che anche oggi, come nel resto dell’anno, è attraversata ogni giorno da decine di migliaia di macchine, furgoni e camion. “Dal viale Ulisse al viale Bolano- continua Ferrara- la strada si allaga in molti punti e il traffico ne risente. A “Borgo-Sanzio” tra i punti di maggior rischio c’è il viale Odorico da Pordenone e il Tondo Gioeni. In quest’ultimo caso il giardino verticale sta dando segnali di cedimento, dovuto all’eccezionale ondata di pioggia di ieri mattina, e va messo in sicurezza. Nel frattempo, in piena sinergia con alcuni cittadini che mi segnalano eventuali problemi, sto continuando a verificare possibili danni strutturali a immobili comunali o parchi pubblici”. A questo proposito il presidente Ferrara, finita l’ondata di maltempo prevista per l’intera settimana, effettuerà dei controlli mirati per appurare la presenta di possibili buche lungo arterie strategiche come il viale Odorico da Pordenone, il viale Vittorio Veneto e via Vincenzo Giuffrida.