La foto di Igor Petyx sullo sbarco dei 367 migranti a Palermo finisce sul The Guardian

Palermo – La foto di Igor Petyx dello sbarco dei 367 migranti salvati nel Mediterraneo dalla nave Geo Barents, finisce sul The Guardian. Un vero omaggio a Palermo, simbolo di accoglienza, ma anche al primo sbarco dopo l’inizio della pandemia: lo scatto del fotografo palermitano documenta la fine della difficilissima traversata e il sollievo di chi è arrivato in un porto sicuro. Mercoledì scorso, giornalisti e fotografi hanno atteso a lungo la nave di Medici senza Frontiere sulla banchina del porto di Palermo: a tarda sera, l’attracco al Molo Quattroventi. Quando i migranti hanno iniziato a scendere la scaletta, ci si è resi conto che c’erano tante donne ma soprattutto tantissimi bambini e ragazzi, addirittura 172, più di un terzo del gruppo.

Palermo dopo tre anni torna a manifestare il volto dell’accoglienza: i migranti scendono dalla scaletta, scalzi e con le mascherine sul volto, provati da giorni di navigazione in alto mare, in un periodo in cui l’isola sta affrontando una situazione meteo da far paura. Ad accoglierli, i volontari e i medici, la grande “macchina solidale” messa in moto dalla Prefettura. Al porto anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il commissario per l’emergenza Covid, Renato Costa che con il suo staff medico ha effettuato i tamponi su tutti i migranti: si saprà poco dopo che sono tutti negativi.

“E’ stato bellissimo scoprire che uno dei miei scatti è stato scelto da The Guardian come simbolo delle foto più belle del giovedì – dice Igor Petyx -. Documento gli sbarchi dei migranti da anni, sin dai primi arrivi a Lampedusa, cercando sempre di narrare con le immagini, la forza di chi arriva e la felicità negli occhi di chi finalmente sbarca. Queste fotografie sono capitoli di un unico, lungo racconto che non è certamente chiuso”.