Il Parlamento della Legalità Internazionale conquista il Gargano. Ecco l’Ambasciata dell’Alba

Monreale (PA) – Il Parlamento della Legalità Internazionale conquista il Gargano – Ecco l’Ambasciata dell’Alba.

«Festa e commozione all’Istituto Superiore “Luigi Di Maggio” di San Giovanni Rotondo. Una festa che ha visto preparare una singolare accoglienza da parte del dirigente scolastico Rocco D’Avolio e dello staff di docenti verso Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco rispettivamente presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale. E’ in questa scuola “Palestra di Vita” che da giorni ha sede l’Ambasciata dell’Alba. La cerimonia di insediamento ha visto la partecipazione di tanti sindaci del Gargano che a più voci hanno chiesto a Mannino e Sardisco di ritornare nei loro Comuni per portare quell’entusiasmo e quel messaggio di bellezza e di speranza che si vive in ogni convocazione che porta la firma del movimento. Tele Radio Padre Pio ha immortalato una prima intervista di Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco, mentre il Dirigente Scolastico avviava il collegamento con tutte le classi dell’Istituto per seguire in ogni aula i lavori che si svolgevano in aula magna. In prima fila l’Arcivescovo Franco Moscone, amico del Parlamento della Legalità Internazionale il quale dinnanzi ad un’aula magna ben composta da giovani attenti (nelle massime misure anticovid) ha precisato “Voi siete il futuro che si fa presente e questo presente va vissuto nella fede, nell’azione e nell’essere fratelli di ogni persona che spesso vive ai margini”. Applaudito l’intervento del vice presidente Salvatore Sardisco che ha parlato da padre e da uomo impegnato da anni per una “educazione” alla vita. Nicolò Mannino ha ringraziato, in un clima di commozione, per la stesura del testo “Faremo urlare le pietre”, una pubblicazione dove i giovani scrivono proprio a lui sentendolo “amico di viaggio”. Il testo è già stato presentato presso la Sala Stampa Radio Vaticana e mercoledì scorso consegnato da Nicolò Mannino a Papa Francesco. I giovani seguono per più di tre ore il dibattito dove loro sono i graditi protagonisti e invitati a relazionare l’hanno fatto con le lacrime agli occhi… come ha pure preso la parola il sindaco del Comune di Mattinata. L’entusiasmo arriva alle stelle e l’alba si colora di un linguaggio di bellezza che ha solo il cuore dei giovani, i veri ambasciatori del Parlamento della Legalità Internazionale».

Giuseppe Longo