Acquedotto Jato. Possibile carenza idrica zona nord-occidentale della città e della provincia

Palermo – A causa delle condizioni di maltempo degli ultimi giorni, che stanno determinando un notevole afflusso di acque fangose all’invaso Poma con conseguente aumento della torbidità dell’acqua in uscita verso gli acquedotti, è stato deciso il fermo precauzionale del potabilizzatore di Partinico.

Si potranno verificare pertanto disservizi, consistenti in una forte riduzione delle pressioni in rete fino all’interruzione dell’erogazione idrica, nei seguenti quartieri della città di Palermo: Villagrazia, Boccadifalco (zona bassa),  Rocca, Borgonovo. Altre aree potrebbero essere interessate qualora l’interruzione si prolungasse.

Saranno inoltre interessati tutti i comuni della fascia costiera occidentale: Balestrate e Trappeto (zone esterne), Terrasini e Cinisi (reti non gestite da Amap), Carini (zone C.so Italia e S. Anna), Capaci e Isola delle Femmine.

Nella Città di Palermo i problemi potrebbero essere aggravati dalla interruzione del prelievo idrico dalla Centrale Idroelettrica di Casuzze (Monte Grifone) disposta dall’Enel al fine consentire la riparazione di una ingente perdita che si è attivata nella condotta che convoglia l’acqua dal lago di Piana degli Albanesi alla centrale stessa.

E’ in corso il costante monitoraggio della situazione ed in particolare della torbidità dell’acqua in uscita dall’Invaso Poma, al fine di consentire in tempi brevi il rispristino del normale processo di trattamento all’impianto di potabilizzazione Cicala.

Ogni aggiornamento sarà disponibile sul sito www.amapspa.it