M5S: “L’assestamento di bilancio è  la prova dell’operato fallimentare del governo Musumeci. Agli Asu solo una  mancetta elettorale”

Palermo – “Il disavanzo  di  7 miliardi   e mezzo di euro, certificato nell’assestamento di bilancio portato in aula dal governo, di cui un miliardo e mezzo ascrivibile  in toto  a questo esecutivo  del nulla, è la prova del fallimento di Musumeci e della sua giunta, cosa che apre scenari futuri che definire preoccupanti è puro eufemismo”

  Lo afferma il capogruppo del M5s all’Ars Giovanni Di  Caro.

“Per quanto riguarda la variazione di bilancio – continua – siamo soddisfatti di essere riusciti a recuperare i tre milioni di euro dovuti agli Asu, ma non siamo per nulla d’accordo sulla mancetta che stanno architettando per mitigare la delusione di questi lavoratori, ancora una volta presi in giro da questo governo. Inaccettabile, infine, il comportamento di questa maggioranza, nuovamente sparita in prossimità del voto, cosa che ha costretto  a rinviare i lavori d’aula a martedì”.