Omaggio a Nicola Balducco

Trapani – La città di Trapani ha finalmente reso omaggio ad uno dei suoi figli migliori, Nicola Badalucco, dopo anni di silenzio assordante ed incomprensibili rinvii. Oltre 600 studenti hanno affollato il Cine-Teatro Ariston per assistere alla proiezione di Bronte, capolavoro che Badalucco scrisse insieme a Sciascia. Tanti i giovani colpiti da quanto visto ed interessati a rivivere una storia a loro completamente sconosciuta. L’appuntamento del mattino con le scuole è stato solo l’inizio di una giornata straordinaria, culminata con il pienone del pomeriggio alla Biblioteca Fardelliana, dove amici nonché altri registi e sceneggiatori si sono dati appuntamento per ricordare la figura di un uomo che ha dato tantissimo al cinema italiano. «Grazie ai parenti di Nicola Badalucco per essere
stati insieme a noi in questo evento con il quale Trapani chiede scusa per il ritardo con cui ha ricordato uno sceneggiatore straordinario ed i suoi tanti successi – dichiarano il Sindaco Tranchida e l’Assessore d’Alì -. Siamo felici della risposta dei tanti giovani e del numeroso pubblico che ha affollato la Biblioteca Fardelliana, che ringraziamo insieme a Giacomo Pilati, il Circolo del Cinema e tutti i presenti, a riprova del cambio di rotta che si avverte nel nostro territorio, specialmente dalla candidatura di Trapani a Capitale Italiana della Cultura. Si tratta dell’inizio di un percorso con il quale intendiamo onorare ulteriormente la memoria di un grande uomo, la cui trapanesità va preservata e ricordata nel tempo con altre attività che stiamo organizzando». Mercoledì, visto il grande successo, nuovo appuntamento mattutino con le scuole mentre la sera proiezione gratuita di “Bronte” aperta a tutti. La Città di Trapani ha inoltre consegnato una targa alla famiglia Badalucco, in memoria delle opere realizzate dal grande sceneggiatore, “riconoscente per aver donato al cinema del Novecento emozioni forgiate dalla sua amata terra”.