Sanità, Lionti e Tango (Uil e Uil Fpl Sicilia): “Adeguare le piante organiche e riclassificare il personale, ecco cosa chiederemo a Razza”

Palermo – “Con l’insorgere della pandemia gli ospedali siciliani, in sofferenza perché carenti di organici, sono andati in tilt. Per questo è necessario completare subito l’adeguamento delle piante organiche”. Questa l’emergenza principale per Luisella Lionti ed Enzo Tango, segretari generali della Uil e Uil Fpl Sicilia, che nel pomeriggio incontreranno l’assessore al ramo Razza. E spiegano: “In particolare serve massima attenzione per i pronto soccorso, dove si è registrato il maggiore intasamento. Abbiamo ancora davanti agli occhi le fila delle ambulanze e la difficoltà a ricoverare sia i contagiati sia i pazienti con gravi patologie ma diverse. Bisogna, inoltre, procedere alla riclassificazione e progressione di tutto il personale interno, che da più tempo attende risposte, riconoscendo le mansioni superiori che sono in atto espletate e prevedendo percorsi di riqualificazione che consentano le progressioni verticale, implementando le competenze informatiche. Infine – concludono Lionti e Tango – bisogna stabilizzare il nuovo personale utilizzato per l’emergenza Covid. In atto è prevista dal governo nazionale una proroga di un anno ma bisogna pensare a come passarli a rapporto di lavoro dipendente, anche a tempo determinato. Oltre a rafforzare gli ospedali bisogna immaginare un servizio sanitario sul territorio con nuove strutture e che punti alla telemedicina e all’assistenza domiciliare per gli anziani e per i non-autosufficienti”.