A Salvatore Laudani la Medaglia d’Oro al Valor Civile della Regione Siciliana

La medaglia al valor civile non si consegnava in Sicilia da oltre 70 anni  

Catania – Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha conferito  la medaglia d’oro al valor civile alla memoria di Salvatore Laudani, l’operatore volontario del soccorso alpino deceduto un mese fa sull’Etna.

da sx_Livia e Giuditta Laudani_Maira Nicolosi in Laudani_Nello Musumeci ed Angelo Pulvirenti

L’eroico Laudani, chiamato  domenica 28 novembre 2021 alle ore 11.10, con immediatezza ha dato la sua disponibilità, per iniziare l’operazione di soccorso e recupero di un escursionista. La tormenta scatenatasi nella Valle del Bove, ha reso difficilissime le operazioni e durante il rientro assieme ai colleghi, si è verificata la tragica morte del valoroso soccorritore.

Il presidente Musumeci ha accolto la famiglia Laudani, fermandosi inizialmente a parlare con le figlie e la famiglia, subito dopo ha consegnato la medaglia alla vedova Maria Nicoloso e alle figlie, Livia e Giuditta. La cerimonia si è svolta nel Palazzo della Regione di Catania, alla presenza del sindaco di Nicolosi Angelo Pulvirenti, Comune dove risiedeva Laudani e la sua famiglia.

“La medaglia al valor civile non si consegnava in Sicilia da oltre 70 anni”  – lo ha detto nel suo intervento il presidente Musumeci, che ha proseguito nella lettura della motivazione: “Uomo di consolidata tradizione familiare e personale, quale Operatore volontario del “Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico del Cai” si impegnava nelle difficilissime operazioni di soccorso e recupero di un escursionista infortunatosi in Valle del Bove, donando tutto se stesso, sino allo stremo delle proprie forze. Luminoso, imperituro esempio di solidarietà umana e di altruismo”. La sobria e commovente cerimonia, è stata sancita da un conclusivo e caloroso applauso.