Aeroporto Falcone Borsellino, la Filcams esprime “preoccupazione” per il cambio d’appalto per i servizi di sicurezza. Guardie giurate in assemblea. Sessanta i lavoratori coinvolti

Palermo – Guardie giurate addette ai servizi di sicurezza aeroportuale in assemblea sindacale presso l’aeroporto  “Falcone Borsellino” per discutere delle problematiche aziendali e dell’imminente cambio d’appalto, che riguarda un comparto che comprende circa 60 unità lavorative.

E’ stata inviata all’ufficio provinciale del Lavoro la richiesta di convocazione per il cambio di appalto delle aziende coinvolte nell’associazione temporanea di impresa (Ati). Ksm, Sicuritalia e Metronotte d’Italia per l’esperimento della procedura, che si dovrebbe tenere tra il 19 ed il prossimo 20 gennaio, presso l’Upl di viale Praga.

La procedura era già stata aperta da Ksm lo scorso 21 settembre 2021 e nonostante le convocazione in sede istituzionale per formalizzare il cambio dell’appalto, e i solleciti, non è stata ancora perfezionata.

Grande l’apprensione tra i lavoratori. La Filcams Cgil Palermo, che ha seguito con attenzione tutte le fasi della procedura esprime preoccupazione. “Siamo preoccupati per i lavoratori coinvolti in quanto ad oggi, nell’imminenza della convocazione, nonostante le sollecitazioni e le richieste inviate, non si conoscono ancora le modalità con cui i lavoratori coinvolti saranno ricollocati e impiegati nei servizi che le aziende dovranno garantire a Gesap – dichiarano il segretario generale Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello e il segretario provinciale Filcams Cgil Manlio Mandalari, responsabile del settore – A seguito della convocazione in sede istituzionale, confidiamo nella pedissequa applicazione della normativa e di quanto previsto dal contratto a garanzia del mantenimento di tutti livelli occupazionali e reddituali”.