ATM/Sciopero Autoferrotranvieri. Fit Cisl, Faisa Cisal ed Ugl Messina non hanno mai aderito allo sciopero nazionale autoferrotranvieri

Messina – «Utilizzati loghi e nomi senza autorizzazione. Valuteremo la possibilità di perseguire quanto accaduto in tutte le sedi»

«Apprendiamo con stupore, dal comunicato stampa del presidente dell’ATM Campagna e dalla nota pervenuta dalla Commissione di Garanzia, che le Organizzazioni Sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal ed Ugl, avrebbero prima aderito allo sciopero nazionale per il mancato rinnovo del CCNL autoferrotranvieri, proclamato dalle Segreterie Nazionali e poi revocato la stessa adesione allo sciopero a seguito del monito pervenuto dalla Commissione di Garanzia». A dirlo il segretario provinciale della Fit Cisl, Letterio D’Amico, il segretario della Faisa Cisal Letterio Sturiale e il segretario dell’Ugl Trasporti Giovanni Scannella che poi aggiungono: «Nel documento della Commissione si è infatti evidenziata la violazione della normativa di settore individuata nel mancato rispetto dei termini di preavviso, scaduti da più di 10 giorni. Un errore da dilettanti che in realtà Fit Cisl, Faisa Cisal ed Ugl non hanno affatto commesso. Nulla di più falso, nessuna comunicazione di adesione ne’ tanto meno di revoca di adesione è stata mai firmata e trasmessa dai segretari della Fit Cisl, della Faisa Cisal e dell’Ugl. È un fatto di grande scorrettezza e di enorme gravità ciò che altre organizzazioni sindacali hanno posto in essere: utilizzare loghi e nomi di altre organizzazioni e di altri segretari trasmettendo note ad aziende ed istituzioni senza la preventiva condivisione ed autorizzazione, getta più di un’ombra sulle azioni e sui comportamenti di chi pensa di rappresentare e tutelare il mondo del lavoro con modalità anche non trasparenti e non legittime. Valuteremo anche la possibilità di perseguire quanto accaduto in tutte le sedi».