Riforma della Polizia Locale, la Cisl Fp impegnata anche in provincia di Ragusa a garantire risposte

Passanisi: “dopo 35 anni, servono indicazioni certe”

Ragusa – “Anche a livello locale stiamo seguendo con molta attenzione il percorso legislativo riguardante la riforma della polizia locale. Dopo 35 anni, ne serve una vera”. Lo afferma il segretario generale della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, che, dopo un confronto con alcuni operatori, evidenzia come il disegno di legge presenti ancora troppe carenze e manchino numerose risposte che gli addetti ai lavori chiedono da anni. “Anche per la provincia di Ragusa – continua Passanisi – siamo impegnati a trovare proprio quelle risposte che ancora mancano ai vari organici nell’ottica di quel sindacato di prossimità che per noi ha una doppia valenza: dal punto di vista del personale e da quello del cittadino utente. Riteniamo non ci sia ancora quella definizione del ruolo della Polizia locale che la Cisl Fp ha sollecitato in tutte le sedi e che agenti e ufficiali aspettano da tempo. Troppo poco sulla funzione indispensabile che la polizia locale svolge sul territorio, sul riconoscimento ordinamentale e sull’equiparazione del sistema di trattamenti e tutele rispetto alle altre forze dell’ordine”. Passanisi, altresì, mette in rilievo come il coordinatore nazionale Polizia locale della Cisl Fp, Giancarlo Cosentino, si stia battendo su questo fronte. “Il testo così com’è – è spiegato ancora – è ancora insufficiente e va cambiato. Ma quella che si sta aprendo dobbiamo considerarla come una fase di costruzione. Una cosa è certa. E cioè che la Cisl Fp, pure a livello territoriale, è in campo con tutto l’impegno necessario con l’obiettivo di mettere a punto una riforma che è ormai irrinunciabile e indifferibile”.

Daniele Passanisi segretario generale Cisl Fp Ragusa Siracusa