Giornata del malato 2022, venerdì l’ultimo atto con la messa in onore di Santa Bernadette

Ragusa – Sarà celebrata venerdì 18 febbraio, alle 9, nella chiesa di San Michele arcangelo, nel centro storico di Ragusa, la santa messa in ricordo di Santa Bernadette. Con la funzione religiosa di domani si concludono le iniziative promosse dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute in occasione della Giornata mondiale del malato 2022. Ieri, tra l’altro, dopo la preghiera nei reparti Covid dell’ospedale Giovanni Paolo II con l’affidamento dei malati e degli operatori sanitari alla madonna di Lourdes, il direttore della Pastorale della salute, il sacerdote Giorgio Occhipinti, ha distribuito, a ciascuno dei degenti, le immaginette donategli dalla parrocchia Sacra Famiglia. Inoltre, ha conferito il sacramento dell’unzione degli infermi e la comunione a tutti i malati che ne hanno fatto richiesta. “Perché questa cerimonia religiosa il 18 febbraio? Questo è il giorno, in Francia – chiarisce don Occhipinti – della festa di Santa Bernadette. Dopo la cerimonia della messa nella basilica del Rosario, le reliquie di Santa Bernadette sono portate in processione alla Grotta per la recita dell’Angelus, presieduta dal vescovo di Tarbes e Lourdes monsignor Nicolas Brouwet e dal rettore del santuario di Nostra Signora di Lourdes, monsignor Olivier Ribadeau Dumas. La giornata del malato si conclude in questo giorno perché Bernadette è stata in contemporanea infermiera e malata al convento di San Gillard di Nevers dove tutt’ora il suo corpo è intatto (sembra dormire). Ancora una volta il mio pensiero va ai carissimi operatori sanitari dei reparti covid che hanno partecipato all’iniziativa dell’11 febbraio e custodiscono come Bernadette i malati. Durante la messa di domani, una preghiera andrà a loro in particolare oltre, naturalmente, ai malati”.

Gli operatori sanitari con l’immagine della Madonna di Lourdes