Si e’ conclusa, sulle strade siciliane, la campagna europea “Truck e Bus”

Palermo – Terminata la campagna congiunta di sicurezza stradale “truck & bus” (velocità), cge si è svolta dal 07 al 13 febbraio, promossa da Roadpol – European Roads Policing Network, rete di cooperazione tra le Polizie Stradali, nata sotto l’egida dell’Unione Europea, quale network europeo delle Polizie Stradali, al quale da ormai oltre 10 anni la nostra specialità partecipa.

L’Italia è rappresentata dal Servizio Polizia Stradale del Ministero dell’Interno.

L’Organizzazione sviluppa una cooperazione operativa tra le Polizia Stradali europee, con l’obiettivo di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021-2030. Tale attività si sviluppa attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutto il Continente, all’interno di specifiche aree strategiche. L’obiettivo ultimo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono monitorati dal Gruppo Operativo ROADPOL.

Lo scopo della campagna “Truck & Bus”, è di operare un’intesificazione dei controlli, effettuati dalle Polizie Stradali di tutta Europa, dei mezzi pesanti adibiti al trasporto delle merci pericolose e tutte le altre prescrizioni sull’autotrasporto previste dalla normativa nazionale comunitaria.

Il Compartimento Polizia Stradale per la Sicilia Occidentale ha predisposto, nel periodo in questione, mirati servizi nelle arterie autostradali ed extraurbane delle provincie di Palermo, Trapani, Agrigento e Caltanissetta.

Nell’ambito di tali servizi sono stati oltre 227 tra mezzi pesanti e bus controllati, di cui 112 sono stati contravvenzionati.

Tra le 226 violazioni contestate, 30 sono state quelle relative al mancato rispetto dei limiti di velocità, ed 11 per la violazione dei tempi di guida.