La storia della Sicilia nella prospettiva mediterranea!

Palermo – Un Corso sulla ” Storia della Sicilia ” visto in in ottica diversa dai luoghi comuni della storiografia, con punto di riferimento l’antropologia del Mediterraneo.

Dal 18 febbraio i soci dell’Ulite/Auser Università’ Popolare di Palermo hanno ripreso la tradizione già’ dell’Associazione Scuola e Cultura antimafia, di offrire lezioni di Storia della Sicilia oltre il nozionismo dei libri scolastici o delle edizioni nazionali…. che dimenticano spesso il ruolo della Sicilia nell’ambito mediterraneo(e non solo peninsulare).

Il corso verrà’ condotto da Claudio Paterna e Maria Vita Gambina,in omaggio al preside Pierfranco Rizzo, presidente dell’ASCA , deceduto qualche anno fa e animatore dei corsi per gli insegnanti delle scuole palermitane .Il Corso si avvarrà’ delle conversazioni svolte col prof. Carlo Ruta delle edizioni mediterranee.

Il corso di quest’anno, in particolare, con tutte le precauzioni del COVID, si articolerà’ su sei incontri presso il salone parrocchiale di San Francesco di Paola ( ingresso via Sant’Oliva ) sede attuale dell’Ulite/ Auser, nelle date successive dell’11 marzo ,8 e 22 aprile, 13 e 20 maggio. il venerdì’ alle ore 16 . con proiezione di immagini, relazioni e interventi del pubblico ,oltre la diretta Facebook.

Nelle immagini seguenti la prima lezione dedicata alla protostoria siciliana con notizie sulle etnie, sui rapporti col mondo miceneo, sui miti e le leggende di Cocalo, Dedalo,Demetra e i giganti che hanno popolato i racconti storici di Diodoro siculo e Tucidide.

Nei prossimi incontri si parlerà’ del periodo greco-punico-romano con particolare riferimento alle lingue greca , Latina e semitica che vennero parlate in Sicilia fino al XV sec., del periodo degli emiri arabo-Kalbiti fino Ai re normanni e a Federico II, della lunga guerra del Vespro che iniziò’ contro gli Angioini nel 1282 e si protrasse per due secoli e mezzo coinvolgendo la Sicilia nella guerra Franco-ispanica ( 1552 Cateau Cambresis).

Si passerà’ poi alle guerre contro gli stati barbareschi del Nordafrica che vide impegnato il Regno di Sicilia con la sua flotta fino alla metà’ del XVIII sec. E infine il cosiddetto periodo napoleonico col quale s’intende descrivere il periodo vissuto dalla Sicilia tra la fine del XVIII sec. E il

Congresso di vienna(1815).

Claudio Paterna