Nuovo presidente dell’Autorità portuale della Sicilia orientale, l’augurio di buon lavoro della Ugl di Catania

“Sia una guida super partes vicina ai lavoratori ed all’esigenza di svolta epocale del porto etneo”

Catania – Sulla recente nomina, firmata dal ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, del nuovo presidente dell’Autorità di sistema del mare della Sicilia orientale che include il porto di Catania, interviene la Ugl etnea con il suo segretario territoriale Giovanni Musumeci. “Prendiamo atto, finalmente, della conclusione di una vicenda che per troppo tempo ha visto al centro delle polemiche un soggetto così importante come l’ente di gestione dei porti di Catania ed Augusta. Ci sarebbe piaciuto, come avevamo, in più di un’occasione auspicato, che questa designazione fosse condivisa da tutti ed avulsa rispetto a qualsiasi contesto politico di parte. Ci auguriamo, quindi, che adesso la conduzione segua un percorso super partes e, soprattutto, vicino ai lavoratori ed alle esigenze economiche del territorio. Ringraziando il commissario uscente Alberto Chiovelli per il lavoro svolto, auguriamo quindi al neo nominato Francesco Di Sarcina buon lavoro in attesa di poterlo incontrare in tempi brevi. Non c’è dubbio che sul porto di Catania c’è molto da fare, principalmente in termini di organizzazione, motivo per cui i quattro anni di mandato appena iniziati saranno, a nostro avviso, strategici per una svolta epocale in termini di assetto e di opere pubbliche (vedi la tanto attesa mantellata e il ripristino della darsena del porto stesso).”