Emergenza abitativa, i sindacati degli inquilini: “Situazione drammatica, 50 mila famiglie in grave difficoltà”

Cgil, Cisl e Uil: “Adesso intervenga la Regione”

Palermo. “E’ drammatica la condizione in cui versano circa 50 mila famiglie siciliane. A causa della crisi energetica, infatti, i costi degli affitti sono aumentati, così come i ritardi del pagamento degli affitti. A peggiorare la situazione, dopo la pandemia, anche la fine del blocco degli sfratti. Diciamo basta alla sottovalutazione di un problema che sta comportando per tante famiglie la perdita della serenità, della dignità e dei diritti di cittadinanza come quello alla salute e ad una crescita armoniosa per i minori. Il governo regionale deve intervenire, è intollerabile che in questa tanto decantata ripresa della corsa al benessere si lascino indietro tante donne e uomini per i quali sembra non esserci un futuro”. A lanciare l’allarme, aderendo alla mobilitazione nazionale, Sunia Sicet e Uniat insieme a Cgil, Cisl e Uil Sicilia. Per fare il punto della situazione nell’Isola, i sindacati degli Inquilini, guidati rispettivamente da Giusy Milazzo, Santo Ferro e Giovanni Sardo con i segretari confederali Angela Biondi, Rosanna Laplaca e Ignazio Baudo.