Il segretario Nazionale dell’Ucsi Salvatore Di Salvo incontra l’Arcivescovo mons. Michele Pennisi

Monreale (Pa) – Continua in Sicilia  la visita del segretario nazionale dell’Ucsi Salvatore Di Salvo,  con un momento significativo e molto vissuto nel corso del convegno che il 22 e 23 marzo  che si è svolto nel salone del palazzo arcivescovile di Monreale,  sul tema “Aqua fons vitae – Orientamenti sull’acqua: dalla dottrina sociale della Chiesa al risparmio idrico alla regolazione del Servizio Idrico Integrato“. L’evento promosso dall’Arcidiocesi di Monreale,  organizzato proprio dall’Osservatorio giuridico-legislativo della Conferenza episcopale siciliana, dalla Regione Sicilia, con il patrocinio della Lumsa e dell’Ucsi Sicilia e  in collaborazione con vari altri enti.

da sx Interdonato, Pennisi, Di Salvo

Il segretario Nazionale dell’Ucsi Salvatore Di Salvo, che è anche Tesoriere del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia,  ha incontrato l’Arcivescovo di Monreale mons. Michele Pennisi. Nel corso dell’ incontro al quale ha presenziato anche il presidente regionale Ucsi Sicilia Domenico Interdonato, il segretario Di Salvo ha consegnato a mons. Pennisi una copia di “Pensare il futuro”, volume che contiene e sviluppa la ricerca eseguita dalla Facoltà di Scienze della comunicazione sociale dell’Università Pontificia Salesiana con la prefazione di Padre Francesco Occhetta, già consulente ecclesiastico nazionale dell’Unione Cattolica Stampa Italiana e una copia della rivista Desk “L’ordine delle notizie”, mentre il presidente Interdonato ha consegnato il guidoncino dell’Ucsi Sicilia. L’arcivescovo Michele Pennisi, che è anche Delegato Episcopale per l’Educazione Cattolica, la Scuola e l’Università della Conferenza Episcopale Siciliana,   ha apprezzato la ricerca, si è messo a disposizione per eventuali corsi o incontri futuri che possano coinvolgere, in particolare, i giovani ed ha elogiato l’azione condotta dall’Ucsi sia in ambito siciliano, sotto la guida del presidente Domenico Interdonato, che nazionale, attraverso il concreto contributo fornito al presidente, Vincenzo Varagona. La mattinata è proseguita con la partecipazione al convegno alla presenza di personalità del mondo accademico, della magistratura  degli ordini professionali e culturali della Sicilia.