Rinnovo Rsu risultato epocale per la Cisl Fp primo sindacato

Ragusa – La Cisl Fp ha ottenuto un risultato epocale a conclusione della tornata elettorale per il rinnovo delle Rsu degli enti della Pubblica amministrazione. A conclusione della consultazione che, nei giorni scorsi, ha visto impegnati al voto i dipendenti pubblici dei vari comparti, la Cisl Fp è risultato il primo sindacato nel territorio di Ragusa e Siracusa nei comparti Funzioni centrali, Funzioni locali e Sanità. Il dato generale di affluenza dell’86% registrato sul territorio di Ragusa e Siracusa, nonostante l’alto numero di lavoratori e lavoratrici impossibilitati a causa del virus, è fortemente indicativo del rafforzato sodalizio con il sindacato e si riempie di ulteriore significato se messo a paragone con quello di elezioni di diversa natura. In particolare emergono  i 15 seggi ottenuti dalla Difesa di Siracusa a riscontro del 35% dei consensi delle Funzioni centrali in entrambe le province; per le Funzioni locali il 38% a Siracusa e il 46% a Ragusa, con evidenze di picco nei comuni di Augusta 53%, Rosolini 54%, Sortino 63% e Floridia 86%, Scicli 50%, Comiso 61%, Acate 73% e il 65% all’Iacp di Ragusa; la Sanità ha fatto registrare una grande crescita all’Asp 7 di Ragusa con il 36% e lo storico risultato del 57% all’Asp 8 di Siracusa con 17 seggi su 30.

“Il risultato elettorale ottenuto dalla Cisl FP Ragusa-Siracusa – afferma il segretario generale Daniele Passanisi – sancisce l’evidente individuazione della nostra sigla quale mandataria della rappresentanza delle persone e, nel difficilissimo momento storico attraversato, assume connotazione di riconoscimento di credibilità, esplicitato nella scelta della preferenza accordata ai nostri candidati. Il grande consenso elettorale ottenuto è il frutto della costante presenza nei luoghi di lavoro e della competenza dei nostri dirigenti sindacali, la cui empatia, visti i numeri, va sicuramente oltre le logiche della mera appartenenza alle sigle. Il ringraziamento va ad ogni elettore che ci ha sostenuto e a quei lavoratori che si sono volontariamente impegnati nei seggi e nella commissione elettorale ma il plauso è rivolto a tutti i candidati che, insieme, hanno contribuito all’esito delle urne e che rappresentano punto di riferimento certo in ambito lavorativo e sociale, per il miglioramento delle condizioni di lavoro e della qualità dei servizi al cittadino. Auguro buon lavoro a tutti gli eletti e, sin da subito, è il momento di impegnarsi per fornire risposte al personale. Questo mandato ci carica di responsabilità a cui non ci sottraiamo e, anzi, ci daremo sempre più da fare per meritare la fiducia che ci è stata attribuita”.