Batterie esauste in cambio di carburante

Bagheria (Pa) – Hai una batteria esausta? Non sai come smaltirla? Niente panico, ti viene in soccorso l’Amb, azienda multiservizi di Bagheria che si occupa delle gestione dei rifiuti.
Amb insieme all’azienda Think Green che si occupa di gestione e recupero di rifiuti speciali e che opera su tutto il territorio regionale dal 2016,  metteranno a disposizione un servizio per il recupero delle batterie al piombo esauste.
Il servizio, attivo dal 26 aprile prossimo, prevede che a coloro che consegneranno per lo smaltimento le batterie esauste presso i CCR riceveranno in cambio un buono carburante da consumare presso la stazione di servizio Q8 Mineo di via Papa Giovanni XXIII.

Di seguito alcuni esempi di sconto che saranno applicati:

             MODELLO BATTERIA                        PESO MEDIO IN KG                              VALORE RICONOSCIUTO

Batterie da 33 ampere     10       euro 4,00
Batterie da 45 ampere  12  euro 4,80
Batterie da 50 ampere    14  euro 5,60
Batterie da 60 ampere      16   euro 6,40
Batterie da 70 ampere          17    euro 6,80
Batterie da 80 ampere               19        euro 7,60
Batterie da 100 ampere     23       euro 9,20
Batterie da 110 ampere        29      euro 11,60
Batterie da 120 ampere       35          euro 14,00
Batterie da 150 ampere        42  euro 16,80
Batterie da 200 ampere       50           euro 20,00

                     
  Ogni batteria esausta sarà quotata a 0,40 al kg, il peso della stessa ovviamente cambia a seconda della casa produttrice e della tipologia. I prezzi indicati sono legati alla quotazione mensile del piombo. 

Smaltire correttamente la batteria dell’auto è  un’operazione delicata, soprattutto per chi si trova a cambiare il pezzo da solo e ha la necessità di sbarazzarsi di quello vecchio.

Se è un professionista che cambia la batteria, ha anche l’obbligo di ritirare e smaltire il vecchio, senza costi aggiuntivi per il cliente. Se invece la si sostituisce in autonomia, occorre ricordare che la vecchia batteria non va mai abbandonata nell’ambiente, neppure vicino ai comuni cassonetti per l’indifferenziato in quanto, essendo composta da materiali altamente dannosi, non può finire in discarica ma ha bisogno di essere riciclata secondo un processo ad hoc. Chi abbandona le batterie per strada è passibile di sanzioni molto pesanti, nel caso in cui venga denunciato o colto in flagrante direttamente dalle forze dell’ordine.

«Le batterie della macchine contengono sostanze inquinanti, metalli pesanti come il piombo e vari acidi, tra cui l’acido solforico – spiega il presidente di AMB – Vito Matranga – Nonostante questi elementi dannosi, il 90% delle batterie esauste può essere riciclato, così da recuperare circa la metà dei componenti presenti in esse».
Smaltire correttamente la vecchia batteria vuol dire riciclare e recuperare materiali ancora riutilizzabili, tra i quali lo stesso piombo, può essere usato in diversi modi in numerosi settori per ricreare nuove batterie oppure nella chimica e nell’edilizia generale.

«Smaltire correttamente la batteria rappresenta anche  un risparmio economico – sottolinea il  sindaco Filippo Maria Tripoli – e riduce anche la quantità di nuova plastica, acidi vari, piombo e altri materiali utilizzati praticamente in tutte le batterie delle vetture esistenti. Mi auguro che il servizio sia apprezzato dalla cittadinanza».