Appalti Pnrr porto, siglato protocollo di legalità in Prefettura

L’apprezzamento di Fillea, Filca, Feneal: “Importante passo in avanti contro il rischio delle infiltrazioni negli appalti e per la sicurezza”

Palermo – I sindacati degli edili di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil  esprimono apprezzamento per il “Protocollo di legalità per le infrastrutture e gli insediamenti prioritari” siglato in Prefettura, alla presenza del prefetto Giuseppe Forlani, con il commissario straordinari Paqualino Monti, l’Autorità Portuale, i  sindacati maggiormente rappresentativi del settore delle costruzioni e l’Ispettorato al  Lavoro. 

  “Soddisfazione per la sottoscrizione del protocollo delle opere portuali che va verso  la giusta direzione contro le infiltrazioni delle organizzazioni  criminali nel ciclo di realizzazione delle opere – dichiarano i segretari generale di Fillea Cgil Palermo Piero Ceraulo, Filca Cisl Palermo Trapani Francesco Danese e Uil Tirrenica Messina Palermo Pasquale De Vardo –  In merito  all’articolo 11 del protocollo che prevede  il  monitoraggio e il tracciamento, ai fini della trasparenza, dei flussi di manodopera  degli appalti,  riteniamo uno strumento importante l’introduzione del referente di cantiere e del settimanale di cantiere,  che servirà alle aziende per comunicare settimanalmente alla Cassa Edile e a Edilcassa l’ingresso degli operai che saranno impegnati lungo la filiera dell’appalto. Il settimanale conterrà così l’indicazione delle imprese e i nominativi dei dipendenti al lavoro nella settimana,  con relative qualifiche professionali, consentendone di individuarne la provenienza. Questo schema di protocollo di legalità sulle grandi opere  verrà utilizzato anche per gli appalti del Pnrr per conto di Rfi”.