Elezioni. Caronia “A 50 giorni dal voto, imbarazzanti minacce di Musumeci. Pensiamo a Palermo”

Palermo – “Siamo a 55 giorni dal voto e a Palermo, incredibilmente il centrodestra non ha ancora un candidato sindaco unitario. 

I personalismi prevalgono sul bene della città.

Leggo con imbarazzo di velate minacce di dimissioni del Presidente della regione che sospetto possano essere legate alla enorme difficoltà di approvare un bilancio che offra le condizioni per un futuro sviluppo della Sicilia, evenienza questa di cui anche lo stesso Musumeci si sarà reso conto.

Inoltre è peraltro evidente come Palermo sia diventata merce di scambio per la presidenza della Regione.

Tutto questo è intollerabile per i palermitani che, dopo aver subito dieci anni di mal governo che hanno martoriato la città, si attendono dal centrodestra una proposta credibile e la più inclusiva possibile.

Gli elettori sapranno individuare e opportunamente punire chi si ostina a far prevalere i propri interessi sul bene di Palermo.

Per la rinascita della mia città, che amo profondamente, auspico che in tempi estremamente rapidi prevalga il senso di responsabilità della coalizione di centrodestra e che venga individuato il candidato sindaco.”

Lo dichiara Marianna Caronia