Si sposta a Villa Trabia la mostra degli artisti dell’associazione “Faro Convention Citizens of Europe”

Promossa nell’ambito della “Giornata Mondiale della Terra”. L’inaugurazione  alle 10.30 di venerdì 22 aprile

Palermo – Prosegue il percorso avviato dall’associazione“Faro Convention Citizens of Europe” per fare incontrare l’arte con l’ambiente. Obiettivo posto in occasione della “Giornata Mondiale della Terra” la cui prima tappa è stato l’Archivio Storico di Palermo dove si è inaugurata una mostra d’arte e grafica del gruppo degli artisti dell’associazione, alla quale è seguito il convegno al quale hanno preso parte la dott.ssa Eliana Calandra, direttrice del Servizio Sistema Bibliotecario del Comune di Palermo; l’assessore alla Cultura, Mario Zito; la prof.ssa e consigliera comunale del Comune di Palermo, Valentina Chinnici; il geologo, prof. Gaetano Ortolano, dell’Università degli Studi di Catania; la presidente della Fidapa, Patrizia Potestio; la presidente dell’associazione “Faro Convention Citizens of Europe”, Rosa Anna Argento.

Considerata la più grande manifestazione ambientale del Pianeta, la “Giornata Mondiale della Terra”, o anche Hearth Day, che si celebra il 22 Aprile, è un’occasione unica per promuovere la salvaguardia dell’ambiente, coinvolgendo ben 192 paesi del mondo e interessando un miliardo di persone. L’evento, di portata internazionale, è un avvenimento di grande impatto soprattutto per la funzione sociale e didattica capace di influenzare tutta la società e, dunque, contribuire al cambiamento dei costumi che tanto hanno viziato i comportamenti e le abitudini della gente.

La mostra ora si sposta a Villa Trabia, dove sarà inaugurata alle 10.30 di venerdì 22 aprile, proprio nella data in cui tutto il Pianeta celebra questa speciale ricorrenza.

«Disseminare l’arte tra alberi e prati al tiepido sole di aprile non è certamente una dissonanza – afferma Rosa Anna Argento, presidente dell’associazione “Faro Convention Citizens of Europe” -, anzi è il modo migliore per celebrare la Terra e dare voce ai viali alberati, ai prati umidi dalle recenti piogge, ai nidi ancora fragili di questa incerta primavera. Se l’intenzione della nostra associazione  era coinvolgere il territorio e attrarre le scolaresche per fare didattica diffusa, credo che abbia colpito nel segno. Associazioni, scuole, insegnanti e cittadini sono stati coinvolti perché l’arte è stata chiamata a dialogare con la natura a tal punto che non si sa più chi sia l’ospite e chi l’ospitato! »

L’accoglienza ai visitatori sarà a cura degli allievi dell’Istituto Alberghiero Professionale “Pietro Piazza”. A dare il benvenuto sarà l’assessore comunale alle Ville e Giardini, Sergio Marino, seguito dall’intervento del Geologo, prof. Fabrizio Pepe dell’Università degli Studi di Palermo sul tema “Oceanografia: viaggio in 3D nel mondo sommerso”. La mattinata si concluderà con la lettura di poesie di Giovanna Fileccia, a cura dell’architetto Rosa Anna Argento.  Saranno presenti anche: l’ Istituto Comprensivo Giuseppe Verdi, l’Istituto Comprensivo Alessandro Manzoni, il Liceo Scientifico Einstein, il Liceo Classico Umberto I, gli scout Agesci, Legambiente, l’associazione “Castello e Parco di Maredolce”, l’Arci, la Fidapa e molti altri sponsor.

Ecco i 26 artisti che esporranno le loro opere: Giuseppe Zimmardi, Manlio Geraci, Vincenzo Ognibene, Arturo Stabile, Rosa Anna Argento, Rosalia Marchiafava Arnone, Antonietta Mazzamuto, Sara Mineo, Emanuele Lo Giudice, Maria Colletti, Oliva Patanella, Maria Felice Vadalà, Ambra Pavesi, Cristina Patti, Rosalia Maria Cristina Carista, Giorgio Puleo, Rosario Cali, Ferdinando Provenzano, Annita Borino, Maria Grazia Saladino, Pietro Asaro, Daniela Ficile, Marca Barone, Margherita Lautera, Salvatore Valenti, Giovanna Fileccia.

La mostra si potrà visitare sino alle 18.30 di  lunedì 2 maggio.

Il cuore della terra, opera di Manlio Geraci