“Un albero per il futuro”

Villabate (Pa) – Protagonisti di questa bella iniziativa sono stati i bambini, che nella mattinata di ieri, hanno partecipato al progetto “Un Albero Per Il Futuro” ideato dalla Fondazione Falcone e l’Associazione Il Girasole(“Ohana”) a Villabate. Gli alberi sono stati donati dalle Forze dell’Ordine all’Associazione che ne ha fatto espressa richiesta e successivamente all’iniziativa hanno partecipato alcune scuole pubbliche e private del territorio quali: il Circolo Didattico Gianni Rodari, la Scuola Media Statale Pietro Palumbo, il Liceo Ginnasio F.Scaduto, la Scuola Elementare Don Milani e la Scuola Primaria Palagonia ,e quelle paritarie quali Scuola per l’Infanzia Marameo Academy, Scuola Materna A Piccoli Passi e Scuola dell’Infanzia Il Piccolo Principe. La manifestazione si è svolta presso lo spazio esterno della struttura Il Girasole, gestita dal responsabile Grado Angelo, che ha cordinato le attività in sinergia con l’Assessore alla Pubblica Istruzione del territorio villabatese Fabio Pace. I bambini coinvolti in prima persona sono stati felici nel piantare il nuovo albero, e realizzando dei lavoretti fatti in classe con l’aiuto dei loro insegnanti sul tema dell’ecologia e della legalità. A seguire nella mattinata, un laboratorio creativo ideato dal biologo marino Gianluca Carandino e l’intervento dell’agronoma Valentina Senettone sul tema degli alberi e della loro crescita. Tutto ciò senza dimenticare l’aspetto della legalità promossa dal lavoro della Fondazione Falcone che come le radici di un albero deve crescere forte e rigogliosa e per farlo deve comunque avere le giuste cure, innaffiata e curata dalle coscienze “giuste” delle nuove generazioni. Con il pretesto di far passare ai piccoli una giornata all’aria aperta tra giochi, balli e canti le Istituzioni, la Fondazione Falcone e l’Associazione Il Girasole hanno voluto stillare nelle loro coscienze il seme della correttezza verso il prossimo e verso la natura sperando questo attecchisca e ponga nel loro essere la voglia di rispettare la natura per un futuro florido e piena di speranza. Un gestoche va oltre il mero simbolo, come afferma Angelo Grado: questa è stata un’iniziativa che vorremo replicare ogni anno per poter piantare sempre più alberi che salvaguardino sempre più la cultura della legalita e del senso civico. per i bambini è stata una mattinata emozionante ed educativa.

Giuseppe Cascino