Maria Ss. della Medaglia. Il Triduo di preparazione alla festa. Domenica la processione del simulacro per le vie del centro

Ragusa – Prende il via giovedì 5 maggio, il triduo di preparazione alla festa in onore della Madonna della Medaglia, compatrona della città di Ragusa. Dopo due anni, inoltre, tornerà anche la processione per le strade del centro storico superiore. Il triduo sarà predicato da padre Gianni Iacono ocd, priore del santuario della Madonna del Carmine di Ragusa. Domani alle 9 ci sarà la celebrazione della santa messa, alle 18,15 la preghiera del Rosario e la coroncina oltre alla novena alla Madonna della Medaglia. Alle 19 la messa presieduta dal priore del santuario. Venerdì, inoltre, sarà celebrato il 72esimo anniversario dell’istituzione della diocesi di Ragusa. Alle 9 la messa, alle 18,15 la preghiera del Rosario e la coroncina mentre alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica vespertina presieduta dal priore. Quindi, sabato alle 9 celebrazione della messa, alle 18,15 Rosario e coroncina mentre la messa vespertina si terrà alle 19,30 e sarà sempre presieduta dal priore del santuario. Questo, invece, il programma di domenica 8 maggio, IV di Pasqua, giornata in cui sarà celebrata la festa esterna di Maria Santissima della Medaglia. Le funzioni religiose sono in programma alle 9 e alle 10,30. Alle 12 la celebrazione della santa messa sarà caratterizzata dalla presenza di 13 ragazzi del catechismo che riceveranno l’Eucarestia per la prima volta. Alle 17,30 la celebrazione della santa messa sarà presieduta da don Giovanni Filesi, vicario parrocchiale a San Giuseppe Artigiano. Partecipa l’Unitalsi di Ragusa. Alle 18,30 la processione con l’artistico simulacro della Madonna per le seguenti vie: Cattedrale, corso Italia, via Roma, via Sant’Anna, via Mario Rapisardi, via Ecce Homo, via San Vito, via G. B. Odierna, via Roma, corso Italia e di nuovo in Cattedrale. Al rientro della processione, sarà celebrata la santa messa presieduta da don Giorgio Occhipinti, assistente spirituale dell’ospedale Giovanni Paolo II. “Invitiamo i fedeli – dice il parroco della Cattedrale, il sacerdote Giuseppe Burrafato – a partecipare alla processione con le candele accese. Invitiamo i bambini del catechismo a partecipare alla processione oltre ai ragazzi che hanno fatto la Prima comunione a prendere parte al corteo con la tunichetta bianca. Alla processione, inoltre, ci sarà la presenza dell’Unitalsi”. L’impresa ecologica Busso Sebastiano effettuerà un’azione di pulizia straordinaria nei luoghi interessati dalla processione che, tra l’altro, sarà accompagnata dal corpo bandistico San Giorgio – Città di Ragusa.