Andrea Cusumano. Retablo_ Fantarcheologia

19 maggio 26 giugno

Palazzo Branciforte

Palermo – La personale “Retablo” di Andrea Cusumano, dal 29 aprile in corso a Villa Zito a Palermo, è un grande successo e anche lo scorso weekend, per la Notte dei musei, è stata tra i siti più visitati. Ora il progetto espositivo – curato da Agata Polizzi – si arricchisce di un capitolo diverso e particolare, che sarà inaugurato giovedì (19 maggio) alle 18,30: alcune opere di Cusumano vengono “nascoste” all’interno della collezione archeologica della Fondazione Sicilia a Palazzo Branciforte, una commistione che innerva un’ulteriore possibilità di dialogo tra presente e passato, una “fantarcheologia” che rinnova la riflessione sul tempo.

Si tratta nel complesso di un innesto di sette crateri di dimensioni varie e quattro tavolette di terracotta e vetro fuso (Ostrakon), un’installazione artistica che pur basandosi su studi accademici finisce per tradursi in “fanta-archeologia” e che chiude il cerchio concettuale dei Retablo esposti a Villa Zito – spiega Andrea Cusumano – . L’intero concept del progetto si fonda sull’assunto che la dimensione drammaturgica sia alla base dell’espressione visiva, proprio a partire da uno studio comparativo tra architettura, teatro e arti plastiche del mondo classico, e i riti, l’architettura e l’arte plastica del nord del Kerala. La cavallerizza di Palazzo Branciforte con la sua collezione unica di crateri, frammenti ed oggetti archeologici diventa dunque il contesto ideale in cui poter esprimere in pienezza ed in una dimensione site-specific tali opere”.

L’intero progetto di “Retablo” è organizzato da associazione Settimana delle Culture con il sostegno di Fondazione Sicilia e il supporto di Elenk’art, Associazione MeNO, Grand Hotel et des Palmes e con il patrocinio del Comune di Palermo. Partner: Sicily Art & Culture, Civita Sicilia, MLC Comunicazione.

Per Andrea Cusumano, “Retablo” è stato un ritorno sociale nella sua città: artista, drammaturgo, attore, dopo la parentesi da assessore alla Cultura di Palermo, Cusumano è rientrato in studio e sul palco. La personale, già nel titolo, contiene la chiave per comprendere, e scarificare legandole in un percorso unitario, opere, elementi di studio e di scena che insieme sono la narrazione di una ricerca lunga vent’anni. “Retablo” è dedicata ad Hermann Nitsch.

La mostra

Andrea Cusumano

Retablo

a cura di Agata Polizzi

29 aprile 6 giugno

Palermo Fondazione Sicilia

Villa Zito Via Libertà

Orari: lunedì – domenica 9,30 | 19,30. Chiuso il martedì

Biglietti: 5 euro, ridotto 3 euro

Gratuito per scuole e minori di 18 anni | Visite guidate su prenotazione

www.settimanadelleculture.it

Andrea Cusumano

Fantarcheologia

19 maggio 26 giugno

Fondazione Sicilia

Palazzo Branciforte via Bara all’Olivella 2

Organizzate dalla Settimana delle Culture

con il sostegno di Fondazione Sicilia

e il supporto di Elenk’Art

Associazione MeNO,

Grand Hotel et des Palmes

Patrocinio del Comune di Palermo

Partner: Sicily Art & Culture, 

Civita Sicilia, MLC Comunicazione