Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia

Mangano: “la lotta contro l’omo-lesbo-transfobia non può avere un colore politico”.

Aderiscono l’Ars ed i capoluoghi di provincia

Palermo – Il Palazzo dell’Ars, ma anche i palazzi comunali di Catania, Ragusa, Agrigento, Palermo, Enna, Caltanissetta, Trapani e Messina si sono illuminati con i colori dell’arcobaleno, aderendo formalmente alla richiesta presentata da Sandro Mangano, coordinatore regionale del Dipartimento Libertà Civili di Forza Italia, di rappresentare in tal modo un chiaro segno di apertura ed accoglienza per la lotta alle discriminazioni nella “Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia”.

“La lotta contro l’omo-lesbo-transfobia – sottolinea Mangano – non può avere un colore politico”, soddisfatto per l’adesione al progetto, chiaro segnale di apertura al dialogo e alla tutela delle libertà civili. “Per questa ragione – aggiunge – ho lanciato questa iniziativa per sensibilizzare le coscienze. Il palazzo illuminato dell’Ars sarà l’emblema poiché rappresentata le diverse sfaccettature dei siciliani, ma l’impegno delle amministrazioni che hanno accettato di aderire al progetto non è simbolico, e questo è davvero segno di apertura contro le discriminazioni. Il mio invito – conclude Mangano – è quello espresso qualche giorno addietro nella nota inviata al Miur: che si parli nelle scuole della tematica delle discriminazioni in occasione di questa giornata e coinvolgere i giovani in modo fattivo; prendere in tal modo anche le distanze dai partiti estremisti che si chiudono in se stessi con teorie prive di fondamento. Cosa c’è di più bello che parlare di tolleranza, accoglienza e di amore verso tutti”.