Le arti visive in Italia dal 2000. Opportunità di ricerca dalla Quadriennale di Roma

Roma – Tavola Rotonda. Le arti visive in Italia dal 2000. Opportunità di ricerca dalla Quadriennale di Roma. Venerdì 10 giugno 2022, dalle ore 16.30 alle ore 18.30. Museo di Roma – Sala Tenerani, Roma, Piazza di San Pantaleo, 10 e Piazza Navona, 2.

«Venerdì 10 giugno 2022, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, nell’ambito del ciclo di conferenze Roma racconta… Educare alle mostre educare alla città, la Fondazione La Quadriennale di Roma, presenta la tavola rotonda Le arti visive in Italia dal 2000. Opportunità di ricerca dalla Quadriennale di Roma, che si inscrive all’interno del progetto Network interuniversitario 2022-2024 della Quadriennale. A cura di Raffaella Perna.

Roma raccontaè il programma di conferenze curato dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, che propone fino al 30 giugno 2022 una sorta di grande laboratorio condiviso in cui direttori di museo, curatori, studiosi e docenti universitari presentano esperienze e analisi, in un ciclo rivolto non soltanto a studenti e professori, ma anche a tutti i cittadini.

Il seminario Le arti visive in Italia dal 2000. Opportunità di ricerca dalla Quadriennale di Roma cercherà di rispondere ad alcune delle domande che percorrono trasversalmente il discorso artistico italiano di oggi: quali sono gli strumenti di analisi utili per comprendere il panorama degli ultimi vent’anni? E quali le sfide che, attualmente, l’arte contemporanea pone agli studiosi che intraprendono la strada della ricerca scientifica?

L’incontro ha lo scopo di discutere le attività programmate dalla Quadriennale al fine di incentivare gli scambi tra l’istituzione, le università e le istituzioni che si occupano di Patrimonio culturale al fine di promuovere ricerche scientifiche sull’arte italiana del XXI secolo.

Il direttore artistico della Quadriennale Gian Maria Tosatti, insieme a Raffaella Perna e Valentino Catricalà, curatori rispettivamente dei progetti “Network interuniversitario” e “Arte digitale” istituiti dalla Quadriennale, avvierà un confronto con Roberto Pinto e Carla Subrizi, professori di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Bologna e alla“Sapienza” Università di Roma, in merito alle strategie per potenziare lo studio degli attuali sviluppi dell’arte italiana all’interno della formazione universitaria e all’elaborazione di metodologie e prospettive critiche necessarie alla comprensione dell’arte del presente.

Verranno discussi i progetti attivati in questo campo dalla Quadriennale, che comprendono borse di studio dedicate in modo specifico all’arte italiana dal Duemila e all’arte digitale, la mappatura delle ricerche in corso, la pubblicazione degli studi più innovativi su temi legati alle arti visive del XXI secolo: iniziative volte a dare un sostegno concreto alle nuove generazioni di studiosi e studiose che intendono concentrare le proprie ricerche sullo scenario contemporaneo».

Intervengono:

Valentino Catricalà, Manchester Metropolitan University, promotore del progetto Arte digitale La Quadriennale di Roma

Raffaella Perna, Università di Roma “La Sapienza”, promotrice del progetto Network interuniversitario La Quadriennale di Roma

Roberto Pinto, Professore di Storia dell’arte contemporanea, Università di Bologna

Carla Subrizi, Professoressa di Storia dell’arte contemporanea, Università di Roma “La Sapienza” (da remoto)

Gian Maria Tosatti, Direttore artistico della Quadriennale di Roma (da remoto)

Museo di Roma – Sala Tenerani, Roma, Piazza di San Pantaleo, 10 e Piazza Navona, 2

Info:

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Possibilità di seguire e partecipare all’incontro online dal link: meet.google.com/sag-qsmx-nya

Info:

www.quadriennalediroma.org

Facebook: @Quadriennalediroma

Instagram: @Quadriennalediroma

Twitter: @la_Quadriennale

Giuseppe Longo