Giusto Catania su arresto Lombardo

Palermo – Arresto candidato di FdI, Giusto Catania: “Se Lagalla accetta i voti di Cuffaro e Dell’Utri è ovvio che i candidati in Consiglio comunale cerchino i voti dei boss mafiosi. Il candidato della destra ha ancora poche ore per dire che non vuole i voti organizzati dai condannati di mafia”

È questo quello che sta avvenendo in questa campagna elettorale: siamo davanti ad uno smottamento morale, un indebolimento degli anticorpi politici contro la mafia.

Due arresti in tre giorni per voto di scambio sono il segno di una degenerazione della coalizione che sostiene Lagalla il quale ha, ormai, le ultime ore per dire che non accetta i voti organizzati dai condannati per mafia e dai boss mafiosi.”