21 giugno – “Venezia seconda Bisanzio” riprendono i seminari di studi storici alla Fondazione Cini

Venezia – “Venezia seconda Bisanzio”. Riprendono i seminari di studi storici alla Fondazione Giorgio Cini. Isola di San Giorgio Maggiore (21 giugno 2022), Sala Barbantini.

«L’Istituto per la Storia della Società e dello Stato Veneziano, con la direzione del prof. Egidio Ivetic, promuove il confronto tra studiosi per indagare i legami tra le due meravigliose città unite dalla storia e dal mare.

L’Istituto per la Storia della Società e dello Stato Veneziano della Fondazione Giorgio Cini riprende le proprie attività culturali sotto la direzione del Prof. Egidio Ivetic. Il primo appuntamento sarà martedì 21 giugno 2022 con il seminario Venezia seconda Bisanzio dove alcuni tra i principali esperti di storia bizantina, tra cui Peter Schreinere Silvia Ronchey, rifletteranno su questa locuzione che rievoca i legami tra due città. Il seminario privilegia un approccio transdisciplinare che prevede il dialogo tra storia, filologia, letteratura e storia dell’architettura. Si parte dal presupposto che Venezia nasce e si forma bizantina, diventa ciò che è in un rapporto complesso con la madrepatria, la polis imperiale sul Bosforo. Dopo la caduta di Costantinopoli nel 1453 è come se fosse stata traslata a Venezia l’idea della mediazione tra Occidente e Oriente ma anche l’idea dell’essere una città in grado di sviluppare attorno a sé tutta una civiltà.

“Costantinopoli fu città sublime e di essa rimane un’inestinguibile nostalgia. Lo stesso avviene per Venezia, che nasce e si forma bizantina, diventa ciò che è in un rapporto complesso con la polis imperiale sul Bosforo. C’è qualcosa di familiare tra queste due città, qualcosa che si percepisce non tanto nei dettagli, quanto nell’insieme ed è una certa idea, un essere tra Occidente e Oriente”spiega il Direttore Egidio Ivetic.

Interverranno Peter Schreiner, Universität zu Köln; Caterina Carpinato, Università Ca’ Foscari Venezia; Sandra Origone, Università degli Studi di Genova; Beatrice Daskas, Università Ca’ Foscari Venezia; Niccolò Zorzi, Università degli Studi di Padova; Silvia Ronchey, Università degli Studi Roma Tre; Eleftherios Despotakis, Johannes Guttemberg-Universität Mainz; Gianmario Guidarelli, Università degli Studi di Padova; Egidio Ivetic, Istituto per la Storia della Società e dello Stato Veneziano – Fondazione Giorgio Cini; Ermanno Orlando, Università per Stranieri di Siena».

Fondazione Giorgio Cini, Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia

Egidio Ivetic

Nato a Pola nel 1965, Egidio Ivetic si è laureato in Lettere (Storia moderna) all’Università degli Studi di Padova nel 1990, con il massimo dei voti e la lode. Ha studiato slavistica nella stessa Università e ha svolto il dottorato di ricerca in Storia sociale europea all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Nel 1998 ha conseguito il Dottorato di ricerca nell’Università degli Studi di Milano. All’Università degli Studi di Padova insegna Storia dell’Europa orientale dal 1999, Storia moderna dal 2014, Storia del Mediterraneo dal 2018. Nel 2019 riceve il Premio Giuseppe Galasso e, nel 2020, il Premio per la Cultura Mediterranea Sezione scienze dell’uomo. Dal 2021 ricopre la carica di direttore dell’Istituto per la Storia della Società dello Stato Veneziano della Fondazione Cini.

Info: www.cini.it

Programma: https://www.cini.it/wp-content/uploads/2022/05/Venezia-seconda-Bisanzio_pieghevole.pdf

Giuseppe Longo