“E mi guardo allo specchio” di Simone Cardullo, Editrice Kimerik

Libro: E mi guardo allo specchio è una raccolta di versi, il cui autore, più che poeta, si considera uomo del nostro tempo, figlio, studente apprendista, lavoratore specializzato, marito, padre, che la lunga esperienza di vita ha reso inossidabile di fronte alle esistenziali cianfrusaglie. Frammenti di realtà vengono messi insieme senza un ordine cronologico, ma alla luce di una evidente chiara scelta di vita, insofferente nei confronti delle storture, delle falsità e degli inganni, osservati con occhi disincantati, con emotiva partecipazione e con un plurilinguismo che scende anche nella profondità dell’inconscio, alternando lingua vernacolo, termini tecnici a echi della parlata barcellonese, che Vincenzo Consolo ha definito una enclave palermitana nella fievole provincia messinese. Gino Trapani

L’autore: Simone Cardullo, barcellonese, è nato a Messina nel 1937. Con Giambra Editori pubblica due volumi: L’arte della botte, in cui, oltre a descrivere il modo di costruire degli antichi maestri bottai, fa risaltare i ricordi sulle tradizioni del tempo, e I tarocchi siciliani (essendone ancora praticante), che esplicita sapientemente il modo di giocare ai tarocchi siciliani a Barcellona Pozzo di Gotto (ME). Con la Casa Editrice Kimerik pubblica Andiamo a pesca del Pettine, Le antiche misure romane, Riflessioni su Placido Mandanici (biografia del grande musicista barcellonese), Turillo Sindoni: un tempo scultore di fama mondiale, scritto con Massimo Sindoni, e infine il thriller Anima Lupi.