Nazionali di Corsica, Sardegna e Sicilia: al lavoro per un trofeo internazionale

Le Nazionali di calcio di Corsica, Sardegna e Sicilia sono a lavoro per l’organizzazione di un trofeo internazionale in continuità con il percorso di cooperazione già intrapreso. È questa l’intenzione condivisa che emerge dalla due-giorni di incontri tenutasi in Sardegna tra i delegati delle tre Nazionali isolane.

A prendere parte al confronto sono stati il Presidente della Squadra Corsa André Di Scala, i Presidenti di FINS Gabrielli Cossu Cantarella e Nazionale Sarda Stefania Campus e, per la Sicilia F.A., il Presidente Salvatore Mangano, il Direttore Generale Alberto L’Episcopo e l’Ambasciatore internazionale Giovanni Privitera.

Le tre Nazionali «consapevoli di condividere un obiettivo di crescita sportiva e promozione delle rispettive identità culturali» hanno concordato di dare seguito al percorso inaugurato con il Trofeo Simeoni-Simon Mossa del 2019 (Sardegna-Corsica) e proseguito nel giugno 2022 con la Antudo Cup (Sicilia-Sardegna).

Nei prossimi mesi saranno annunciati i dettagli del nuovo trofeo, tra cui la sede della prima edizione e le date. Tra gli auspici di Corsica, Sardegna e Sicilia c’è quello di coinvolgere altre importanti selezioni. Nel suo passato la Nazionale Corsa (la più antica tra le tre) ha già disputato incontri di grande prestigio internazionale affrontando, tra le altre, Nazionali FIFA quali Bulgaria, Camerun e Nigeria.

Dalla due-giorni sarda inizia quindi una nuova e più ambiziosa fase nella vita delle tre Nazionali, improntata alla cooperazione più profonda ed all’ambizione di dar vita a competizioni capaci di durare nel tempo ed attrarre l’interesse di tifosi, media e istituzioni locali e internazionali.