Al Mann – Museo Archeologico Nazionale convegno chiusura attivita’ progetto P.I.T.E.R.

Napoli – Presso l’Auditorium del MANN – Museo Archeologico Nazionale, dalle ore 16.30 si terrà il convegno di fine attività del Progetto P.I.T.E.R. – Percorsi di inclusione territoriale innovazione ed empowerment nel Rione Sanità. L’apertura dei lavori è affidata a Paolo Ragusa (Responsabile Area minori Cooperativa “San Francesco”), a Fabio Greco (Presidente della 3^ Municipalità del Comune di Napoli) e all’archeologo Paolo Giulierini (Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli). Ci sarà poi la presentazione del report finale di progetto che sarà a cura di Antonio Gambuzza (esperto di monitoraggio della Cooperativa “San Francesco”). Seguiranno gli indirizzi di saluto di Chiara Marciani (Assessore alle Politiche Giovanili e al Lavoro del Comune di Napoli), di Mons. Michele Autuoro (Vicario Generale per il Collegio dei Decani, i Decanati, le Parrocchie, l’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero, i Tribunali e il Matrimonio); di Claudio Palomba (Prefetto di Napoli), del sen. Vincenzo Carbone (Vicepresidente 11ª Commissione permanente “Lavoro pubblico e privato, previdenza sociale” del Senato della Repubblica); dell’on. Flora Frate (Componente I^ Commissione, Affari Costituzionali, della Presidenza del Consiglio e Interni della Camera dei Deputati). Gli interventi saranno a cura di Giuseppe Precchia (Consulente Senior del Progetto P.I.T.E.R), di Simona Planu (Project Manager del Progetto P.I.T.E.R.) e di Giuseppe Scialla (Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Campania). Nel corso dello stesso convegno sono previste le “Testimonianze dal territorio” da parte del signor Antonio Cesarano (presidente Associazione “Un popolo in cammino per Genny Vive”) e della prof.ssa Giovanna Scala (Dirigente scolastico dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “D’Este – Caracciolo). Per il Terzo Settore ed il Sindacato a sostegno del progetto daranno il loro contributo Michele Cutolo (Presidente provinciale MCL Napoli), Gianni Lepre (Presidente onorario Confraternita dei Sartori 1351) ed Angelo Raffaele Margiotta (Segretario Generale Confsal Nazionale). Le conclusioni sono affidate ad Armida Filippelli (Assessora alla Formazione della Regione Campania). Al termine del convegno ci sarà un momento dedicato ai minori che hanno preso parte al Progetto P.I.T.E.R. che riceveranno un riconoscimento per aver partecipato alle attività. Inoltre, i ragazzi del Laboratorio di Giornalismo si occuperanno di intervistare gli ospiti presenti all’evento conclusivo.

Il Progetto dei “Percorsi di Inclusione Territoriale ed Empowerment nel Rione Sanità” di Napoli, nasce da un’azione di co-progettazione messa in atto dalla Municipalità III^ del Comune di Napoli e dal Ministero dell’Interno. Fortemente voluto e incentivato dal territorio e dalla Prefettura di Napoli, il Progetto di natura prototipale gestito dalla Cooperativa “San Francesco” s.c.s. e dal Consorzio “Luna” s.c.s., si prefigge di avviare una modalità di intervento efficace e replicabile allo scopo di prevenire e/o riparare alla fuoriuscita dal sistema scolastico e formativo, incentivando percorsi civici di legalità sul territorio. Il progetto ha, inoltre, l’obiettivo di garantire l’inclusione sociale sostenendo le famiglie del popolare rione Sanità attraverso una rete stabile e coesa di stakeholder attivi sul territorio (istituzioni, scuole, parrocchie, centri educativi e sportivi, organizzazioni del terzo settore e altri soggetti privati del Rione Sanità).

Il progetto P.I.T.E.R. ha coinvolto ben 56 operatori sociali (educatori, psicologi, assistenti sociali, mediatori culturali e familiari, esperti di laboratorio, coach ed istruttori sportivi) ed ha preso in carico oltre 300 minori destinatari delle attività – in un età compresa tra i 6 ed i 16 anni – residenti domiciliati o comunque aventi stabile dimora nel rione Sanità, a grave rischio di esclusione sociale, criminalità e devianza. Sono state svolte oltre 30 attività distribuite in una pianificazione trimestrale e che si sono ripetute con cadenza annuale, nella fattispecie: n. 4 Percorsi inclusione-educazione alla legalità (Percorsi interattivi di educazione civica; Percorsi di educazione interculturale “Le regole di casa mia”; Educazione interculturale alla legalità “Storie ed emozioni senza tempo”; Patti di collaborazione); n. 5 Attività Ludico-Ricreative civiche e di socialità (Cineforum; Web radio Rione Sanità; Rubrica giornalismo “Rione Sanità 2.0”; Formazione ed informazione rispetto alla cura dell’ambiente “Riuso e riciclo”; Notte Bianca “Rione Sanità”); n. 4 Attività di corresponsabilità educativa (Stipula “Patto educativo di corresponsabilità”; Azioni di supporto alla genitorialità; Servizio di Educativa Domiciliare; Baratto Amministrativo) ; n. 4 Attività Sportive (Calcio a 11; Atletica leggera – danza; Pallacanestro; Pallavolo); n. 10 Attività Laboratoriali (Artigiani 2.0; Fotografia; Street Art; Teatro e Scenografia; Musica; Fumetto Lab; Informatica; Street Food; Scienze; Talent Scout); n. 4 Servizi aggiuntivi (Percorsi di avvicinamento alle arti visive; Corso di lingua inglese; Stage presso botteghe di artigianato locale; Stage “Fuoriclasse-testimonial di una vita degna di essere vissuta”).