Cateno De Luca incontra il comitato degli agricoltori uniti delle basse Madonie

Campofelice di Roccella (Pa) – Si è svolto presso il vivaio Agri Imera di Campofelice di Roccella un incontro tra il candidato alla presidenza della Regione Siciliana Cateno De Luca e una rappresentanza del comitato degli agricoltori uniti delle basse Madonie.

Il rappresentante degli agricoltori Salvatore Cappadonia ha esposto le problematiche che il comparto deve affrontare.

“In questa particolare fase storica, ha affermato Cappadonia, non ci sentiamo rappresentati dalle istituzioni. Quello che chiediamo è una risposta concreta al problema dell’irrigazione. Una grossa fetta del comprensorio irriguo, comprendente i comuni di Collesano, Campofelice di Roccella e Liscari, risulta esclusa dalla distribuzione della risorsa idrica nonostante i continui appelli e le promesse.”

“Le problematiche oggi affrontate, ha affermato il candidato alla presidenza della Regione Siciliana Cateno De Luca rivolgendosi agli agricoltori, sono purtroppo frutto di una politica fallimentare. Abbiamo registrato il fallimento di questo Governo nella scadenza del Pnrr. Tre mesi fa è stato pubblicato l’ avviso per le infrastrutture per irrigare i campi ma la Sicilia non è riuscita ad ottenere un solo euro per il finanziamento. Oggi non è accettabile ascoltare le scuse di un presidente che in 5 anni non è riuscito a trovare una soluzione. I consorzi di bonifica si ritrovano nella situazione in cui sono perché sono stati utilizzati come bancomat della politica. 

Oggi per dare risposta a questa legittima rivendicazione bisogna avere le risorse che la Regione non ha perché i bilanci sono falsati. Parto dall’esperienza diretta a Messina, città che ho amministrato ereditando una situazione debitoria che sono riuscito a risanare. 

A Messina, quando mi sono insediato nel 2018 la città aveva problemi di erogazione dell’acqua. Pagavamo 6 milioni di euro l’anno di costo energetico per prendere l’acqua da Catania e farla arrivare a Messina. Abbiamo presentato progetti e fatto interventi che ci hanno consentito di garantire l’erogazione h 24 e dimezzare i costi. Questi argomenti che oggi avete esposto, ha concluso De Luca, faranno parte di un ragionamento che inseriremo nel nostro programma. So’ che in tanti vi faranno promesse ma la mia storia è garanzia di credibilità. Noi abbiamo dimostrato con i fatti di sapere amministrare.”