Commemorazione pubblica in memoria di Giorgio Boris Giuliano

Presente l’Assessore Mondello in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale

Messina – Nell’ambito delle iniziative intraprese dal Comitato “100 messinesi per Messina 2008”, in occasione del 43° anniversario della morte del messinese Giorgio Boris Giuliano, Vice Questore e Capo della squadra Mobile di Palermo, ucciso dalla mafia nell’esercizio delle sue funzioni, l’Assessore alle Forze Armate Salvatore Mondello ha presenziato, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, al momento commemorativo tenutosi questo pomeriggio in Via Natoli 42. Qui, l’Assessore ha proceduto alla deposizione della corona di fiori offerta dal Comune, alla base della lapide posta a parete ed intitolata all’illustre Funzionario delle Forze dell’Ordine.
“Un doveroso omaggio – ha commentato Mondello – che come cittadino e Amministratore sono onorato di poter tributare ad un uomo di grande spessore; l’Amministrazione Comunale sostiene fortemente il significato della legalità e della solidarietà, sensibilizzando le nuove generazioni, affinchè riconoscano l’alto valore umano dei nostri eroi civili, che hanno sacrificato la loro esistenza in nome della difesa della comunità”. In conclusione della lunga giornata di celebrazioni, si è tenuta una Messa in suffragio presso la Chiesa di S. Nicolò dell’Arcivescovado, che ha rappresentato un momento toccante di preghiera e di riflessione, alla presenza di autorità cittadine civili e militari, dei Picchetti d’onore della Polizia di Stato e della Municipale, del trombettiere della Brigata Meccanizzata Aosta, che ha eseguito una suggestiva versione de “Il silenzio”.