Barbagallo:”Quanto vale la vita di un Vigile del fuoco”?

Catania – La Usb, rende noto di aver organizzato per questa mattina, dalle ore 09:30 un sit-in in prefettura. La fiducia che nutriamo nei più alti rappresentanti del Governo sta venendo

Meno, le nostre preoccupazioni per la sicurezza dei cittadini di Catania e del

resto della Sicilia, non è stata riservata l’attenzione e era stata preannunciata

per il territorio, le emergenze si susseguono ed il personale è stanco, gli

organici sono ridotti all’osso ed i mezzi sono inadeguatoli. Il 18 luglio avevamo già parlato con il capo di gabinetto del prefetto, avevamo

richiesto di farsi portavoce e i sollecitare il dipartimento e la politica ad avere

rispetto verso il territorio ed i soccorritori ma, allo stato attuale, nulla è

cambiato. Come organizzazione sindacale, presidieremo in maniera pacifica, così come

abbiamo sempre fatto ma, a differenza delle altre volte, questa volta non

andremo via e, se necessario mi incatenero’, fino a quando non avremo il documento di sollecito richiesto e, qualora dai vertici non ci fossero risposte esaustive, continueremo la nostra

protesta, protesta in favore della salvaguardia e sicurezza, dei soccorritori e

della popolazione!

Siamo stanchi di ricevere falsi encomi!

Siamo stanchi di elemosinare le nostre economie!

Siamo stanchi delle chiacchiere e di essere presi in giro

Siamo veramente stanchi, stanchi di non avere tutele ed essere lasciati abbandonati al nostro destino!