Recupero piazza Europa, Cardello: “Ben vengano le iniziative dei volontari, ma serve l’opera continua dell’amministrazione”

Catania – Accogliamo con grande soddisfazione l’intervento dei volontari che la scorsa settimana si sono prodigati per ripulire piazza Europa dai rifiuti. Iniziative che meritano il plauso e l’appoggio di tutti.  Adesso bisogna fare in modo che l’opera circoscritta di alcune associazioni diventi un intervento costante da parte dell’amministrazione comune. “Nessuno nel quartiere dimentica che piazza Europa è al centro delle continue segnalazioni dei residenti per gli schiamazzi notturni, gli scooter che girano in pieno spazio pedonale e i danni all’arredo urbano- afferma il consigliere del II municipio Andrea Cardello- è bene ricordare che alcuni giorni fa un grosso ramo si è staccato ed è finito a terra senza, per fortuna, colpire nessuno. Stessa situazione si vive su piazzale Candido Cannavò e in piazza Galatea. Che fine hanno fatto i progetti di riqualificazione tanto decantati da questa amministrazione comunale? Sono solo proclami oppure diventeranno fatti concreti?”. Il piano di lavoro prevede l’istallazione di nuovi arredi urbani, nuova pavimentazione e perfino un sistema di videosorveglianza. Naturalmente, per la rinascita di quello che una volta era uno dei salotti buoni della città, è auspicabile che i previsti iter burocratici siano rapidi e che non finisca tutto impantanato tra proclami e promesse non mantenute. “Da troppo tempo di parla di recupero di piazza Europa- afferma il consigliere del II municipio Andrea Cardello-un obiettivo che si può raggiungere solo con un presidio continuo di polizia e carabinieri”.