Alkantara Off, folk, radici etniche e jazz si incontrano con la Monk Etnojazz Orkestra

Il 10 agosto all’Anfiteatro Parco Princessa di Santa Venerina il concerto dell’ensemble siciliano di recente formazione, nato dal desiderio di coniugare suoni appartenenti alla musica popolare siciliana con il patrimonio jazzistico dell’Isola  

h. 21, € 15

www.alkantarafest.it

Santa Venerina (Ct) – Un nuovo evento di musica di Alkantara Off, sezione collaterale di Alkantara Fest 2022, festival internazionale di folk e world music giunto alla XVIII edizione, organizzato dall’associazione Darshan con la direzione artistica di Mario Gulisano, è in calendario oggi alle 21, all’Anfiteatro Parco Princessa di Santa Venerina (Catania). Il nuovo progetto musicale della Monk Etnojazz Orkestra, diretta dal Maestro Giuseppe Privitera, replica al parco pubblico del paese etneo sull’onda dell’entusiasmo dopo i primi due recenti concerti, di gran successo, a Selinunte e Catania. La Monk Etnojazz Orkestra nasce da un’idea dello stesso Gulisano condivisa con Marco Carnemolla, ed è un progetto prodotto da Darshan insieme con l’associazione Algos.
La formazione che si esibirà a Santa Venerina: Giuseppe Privitera tromba, Antonio Caldarella trombone, Carlo Cattano flauto e sax, Giorgio Garozzo sax alto, Fabio Tirarono sax tenore e clarinetto basso, Salvo “Barbas” Barbagallo sax soprano e oud, Sam Mortellaro pianoforte, Giampiero Cannata mandola, Tony Pinzone basso elettrico, Riccardo Gerbino percussioni e tablā), Alessandro Borgia batteria. La serata prevede anche una degustazione di vini Murgo.
Il progetto Monk Etnojazz Orkestra nasce dal desiderio di coniugare suoni appartenenti alla musica popolare siciliana con il patrimonio jazzistico di tanti musicisti dell’Isola. Le opportunità offerte dalla musica afro-americana proveniente dal Nuovo Continente allo strumentario tradizionale riferibile alla musica popolare siciliana sono di arricchimento non solo tecnico, armonico, melodico e ritmico ma anche culturale; in questo senso l’innesto degli strumenti come zampogne, organetto diatonico, marranzano e tamburello sono nuova linfa sonora nel discorso compositivo. L’intenzione di sfruttare le sonorità degli strumenti etnici e tradizionali del folk isolano comporta l’esigenza di creare nuove composizioni originali che andranno a costituire l’intero repertorio dell’ensemble in questione valorizzandone le caratteristiche timbriche.
Il prossimo evento di Alkantara Off è il concerto della Sicily Folk Orchestra, ospite alla voce Rita Botto, in calendario domenica 21 agosto, all’Anfiteatro Parco Princessa di Santa Venerina.

Alkantara Fest 2022
Informazioni e prenotazioni
https://www.alkantarafest.it/ Infoline/Wattsapp + 39 345.5206150
Anfiteatro Parco Princessa, via Princessa – Santa Venerina. Biglietti: € 15 intero.