San Giovanni Battista. Il simulacro sara’ traslato dalla Nunziata in Cattedrale

Ragusa – Dopo che venerdì mattina la reliquia del braccio di San Giovanni Battista è stata traslata negli ospedali Maria Paternò Arezzo e Giovanni Paolo II per essere presentata agli ammalati nei vari reparti, oggi la festa del patrono della diocesi e della città di Ragusa prosegue. In particolare, il simulacro e l’Arca Santa, in corteo, procederanno dalla Cattedrale sino a raggiungere la chiesa di Maria Santissima Nunziata, nella parte periferica della città. Dopo il solenne ingresso, ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal parroco della Nunziata, don Filippo Bella. Oggi, le celebrazioni eucaristiche si terranno alle 9, alle 10,30, alle 12 e alle 19,30. Alle 17,30, nella parrocchia Maria Santissima Nunziata, ci sarà la celebrazione eucaristica. Alle 18,30, la processione del simulacro e dell’Arca santa, accompagnati dal corpo bandistico San Giorgio Città di Ragusa, diretto dal maestro Giacomo Antonio Palermo. Dalla parrocchia si proseguirà su via Montale, via Togliatti, via Falcone, via Almirante, via Ettore Fieramosca, via Colleoni, via Fanfulla da Lodi, corso Vittorio Veneto, via Sant’Anna, via Roma, corso Italia e rientro in Cattedrale. Alle 19,30, la celebrazione eucaristica con l’arrivo della processione in piazza San Giovanni e lo spettacolo pirotecnico. Alle 21, i solenni Primi vespri pontificali del martirio di San Giovanni Battista presieduti dal vescovo di Ragusa, mons. Giuseppe La Placa, con la partecipazione dei canonici del capitolo della Cattedrale, del clero, dei religiosi, delle religiose e dei fedeli. Il servizio liturgico sarà curato dai seminaristi della diocesi. Animerà la corale della Cattedrale, dirigerà il maestro Giovanni Giaquinta, all’organo il maestro Giorgio Occhipinti. Alle 21,30, in piazza San Giovanni, si terrà “La sera della vigilia”, VI edizione, spettacolo di cabaret con Sasà Selvaggio e le cover band “Madama Negrita Tribute band e V-Zone Le Vibrazioni tribute band.