A proposito di … “Fotoriflettendo”

Castelbuono (Pa) – A poche settimana dalla conclusione della 22ª edizione del Concorso Fotografico Nazionale Città di Castelbuono, è ancora assolutamente opportuno segnalare l’attenzione degli organizzatori per ogni dettaglio, il livello tecnico dei partecipanti e la qualità del materiale presentato. Infatti, al di là dei concorrenti giudicati meritevoli di vincere il premio riservato alle diverse categorie, tutte le fotografie della Mostra si sono rivelate in grado di mediare contenuti significativi, di suscitare curiosità o interesse, insomma di emozionare gli osservatori.

L’evento espositivo rappresenta una consuetudine radicata ed un puntuale appuntamento dell’estate per i visitatori e i residenti dell’antico paese madonita. Il compito di selezionare, valutare e premiare le immagini della mostra è stato affidato ad una giuria qualificata composta da: Vincenzo Cucco, presidente dell’Associazione di Promozione Sociale “Fotoriflettendo” – Francesco Panasci, Presidente Gruppo Editoriale Panastudio e Direttore del quotidiano ilmoderatore.it – Francesco Piazza, Curatore indipendente e Critico – Francesco Bellina, photographer – Carmelo Nicosia, Direttore Scuola di Fotografia ABA CT e Direttore Fondazione Oelle – Pucci Scafidi, photographer – Angelo Franceschi, photoreporter “La Repubblica” Roma.

Fino al 2019 l’organizzazione del Concorso Nazionale di Fotografia Città di Castelbuono è stata curata dalla ”Associazione Enzo La Grua”, con l’attenta guida, in qualità di responsabile del settore fotografico, del dott. Vincenzo Cucco che è stato anche l’ideatore della manifestazione artistica nell’ormai lontano 1999. Dopo la conclusione del fortunato rapporto, tuttavia, solo l’iniziativa dello stesso Cucco di costituire l’Associazione di Promozione Sociale Fotoriflettendo ha potuto garantire la regolare prosecuzione del prestigioso premio destinato ai fotografi. Al nuovo sodalizio hanno aderito in qualità di soci fondatori: Clelia Cucco, Ilaria Cucco, Vincenzo Cucco, Daniele Galati, Giuseppe Mazzola, Giuseppe Montaperto, Ernesto Maria Ponte, Michele Puccia, Maria Scaglione, Gregory Tomaselli.

La Mostra delle opere ammesse alla 22^ edizione del Concorso Fotografico, inaugurata il 12 agosto, è rimasta aperta al pubblico tutti i giorni fino al 21 agosto. L’allestimento è stato curato da Michele Puccia e la direzione artistica è stata affidata a Clelia Cucco. Come già in passato, l’esposizione è avvenuta nei locali del “CentroSud” (ex Chiesa del SS. Crocifisso), in Via Umberto I a Castelbuono (PA). La cerimonia di premiazione ha avuto luogo nella serata di sabato 20 all’interno del suggestivo Chiostro di San Francesco riscuotendo un grande successo tra il pubblico composto non solo di gli addetti ai lavori.

Per partecipare al 22° Concorso di Fotografia Città di Castelbuono era stato suggerito un tema suggestivo e affascinante, ma che prevede impegno e competenza: il Controluce.

Dopo un attento esame la Giuria ha assegnato gli ambiti premi ai seguenti vincitori:

Premio giovani: Arianna Li Volsi

Tema libero (sez. colore): Michele Ginevra

Tema “Castelbuono ed i suoi volti tra passato e presente” : Mauro Vincenzi

Tema libero (sez. b/n): Antonio Ferrante

Tema “Controluce” (sez. b/n): Enrico Hoffmann

Tema “Controluce” (sez. colore): Barbara Pilotti

Premio del Pubblico (attraverso i “social”): Davide Gugliuzza

L’evento fotografico è stato anche un’occasione adeguata per ricordare la fotoreporter Letizia Battaglia, scomparsa pochi mesi addietro, alla quale l’artista Giuseppe Cacocciola ha dedicato un busto in terracotta che ha donato all’Associazione Fotoriflettendo.

Anche quest’anno, alla manifestazione è stato riconosciuto il sostegno istituzionale della Presidenza della Regione Siciliana, dell’Assemblea e dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, dell’Università e dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, del Museo Civico e del Comune di Castelbuono, inoltre molte aziende locali, regionali e nazionali anche a titolo gratuito hanno appoggiato il progetto con una forma di amichevole partenariato.

Andrea di Napoli