Intermezzi del ‘700. La franchezza della donne

Musica di Giuseppe Sellitti libretto di Tommaso Mariani

Prima rappresentazione nell’edizione critica di Antonio Dilella

L’ammalato immaginario

musica di Leonardo Vinci

In scena in dittico al Teatro Caio Melisso di Spoleto nei giorni venerdì 9 e sabato 10 settembre, alle ore 21.00 e domenica 11 settembre, alle ore 17.00

Spoleto – Prosegue la 76ma Stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” con gli immancabili Intermezzi del ‘700, un appuntamento attesissimo in collaborazione con il Centro Studi Pergolesi dell’Università degli Studi di Milano. Un nuovo allestimento che vedrà in scena il dittico La franchezza delle donne – musica di Giuseppe Sellitti e libretto di Tommaso Mariani, per la prima volta eseguito nell’edizione critica di Antonio Dilella – e L’ammalato immaginario, di Leonardo Vinci, nell’edizione critica di Gaetano Pitarresi.

Ammalato Immaginario_ph Riccardo Spinella

A dirigere l’Ensemble strumentale del Teatro Lirico di Spoleto, il napoletano Pierfrancesco Borrelli, che collabora da diversi anni con il Lirico Sperimentale, seguendo con passione la continua riscoperta del genere dell’intermezzo, grande patrimonio della scuola napoletana del ‘700. «L’intermezzo, di genere buffo e diviso in due parti per essere inserito negli intervalli di un’opera seria – afferma il Maestro nelle sue note di direzione – è una forma di teatro musicale nata a Napoli e costituita generalmente da due personaggi cantanti e uno o due mimi sostenuti da archi e basso continuo. In questo contesto si inseriscono L’Ammalato immaginario di Leonardo Vinci e La franchezza delle donne di Giuseppe Sellitto: in questi due piccoli gioielli una combinazione di elementi ridestava il pubblico annoiato dalle trame dell’opera seria a tal punto che gli stessi sopravvissero in forma autonoma tanto da essere rappresentati con successo ancora oggi».

La regìa e l’allestimento scenico sono affidati ad Andrea Stanisci, con i costumi di Clelia De Angelis e le luci di Eva Bruno. Maestro al cembalo Davor Krkljus.

Sul palcoscenico i cantanti vincitori o idonei dei Concorsi “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici di Spoleto 2021 e 2022: nella Franchezza delle donne Elena SalvatoriSara Cortolezzis ed Elena Antonini si alterneranno nella parte di Drusilla, mentre saranno Strabone Davide Peroni e Davide Romeo. Nell’Ammalato immaginarioJennifer Turri ed Elena Finelli saranno Erighetta, ad interpretare Don Chilone saranno Alberto Petricca e Matteo Lorenzo Pietrapiana. Sul palco insieme ai cantanti, i mimi Vania Ficola e Valentino Pagliei.

L’incontro di presentazione dello spettacolo si terrà venerdì 9 settembre 2022 alle ore 19.00, alla Galleria Polid’arte in piazza della Signoria a Spoleto. Ingresso libero. Interverranno Claudio Toscani – direttore del Centro Studi Pergolesi dell’Università degli Studi di Milano – il direttore artistico dello Sperimentale Michelangelo Zurletti, il condirettore artistico Enrico Girardi, il direttore musicale Pierfrancesco Borrelli e il regista Andrea Stanisci.

I biglietti sono acquistabili presso le rivendite autorizzate Ticket Italia e online al seguente link: https://www.tls-belli.it/stagione-lirica-2022. Per informazioni scrivere a info@ticketitalia.com oppure chiamare i numeri 0743.222889 / 338.8562727 / 0743.221645.

La produzione è resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini.

Le attività 2022 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Città di Castello, Foligno, Terni e Todi.

La 76ma Stagione Lirica Sperimentale di Spoleto e dell’Umbria gode del patrocinio di Rai Umbria.