Concessioni balneari, Nicotra (Fdi) : ” valorizzare gli operatori che hanno investito nelle nostre spiagge”

Catania – “Ancora una volta in campagna elettorale torna il tema delle concessioni balneari, questione indissolubilmente legata alla direttiva Bolkestein che ci impone di ridiscutere tutto. Per questo credo che sia necessario valorizzare le competenze dei tanti operatori che negli anni hanno investito nelle nostre spiagge e nei nostri litorali”.

Carmelo Nicotra, candidato di Fratelli d’Italia alle elezioni regionali del 25 settembre prossimo interviene con una nota sulla questione delle concessioni balneari.

“Nel 2023 il Governo centrale ha previsto la riforma delle concessioni e questo rischia di incidere pesantemente su un comparto strategico come quello dei lidi balneari. E’ impensabile cancellare con un colpo di spugna un bagaglio di esperienza e competenza che se opportunamente incentivato, in sinergia con le istituzioni, può dare ulteriore impulso allo sviluppo e portare nuovi posti di lavoro – continua Nicotra -, soprattutto se tutto è inserito in un quadro di destagionalizzazione del turismo in Sicilia, che rimane la vera scommessa”.

Carmelo Nicotra

“Revocare unilateralmente le concessioni senza tenere conto di tutto quello che è stato fatto dagli operatori, anche in termini di manutenzione e cura dei tratti di costa – conclude l’esponente di FDI – significherebbe danneggiare centinaia di imprese e migliaia di lavoratori”.