A Zagabria anche Giovanni Villari, Garante per i diritti delle persone private della libertà del Comune di Siracusa, con il «Progetto Erasmus+: La crisalide e la farfalla

Percorsi autobiografici di pedagogia penitenziaria »

Zagabria (Croazia) – Nell’ambito del ruolo e della funzione di Garante per i diritti delle persone private della libertà del comune di Siracusa, Giovanni Villari ha preso parte ad una mobilità, in un contesto in cui operano vari partner proveniente da diversi paesi d’Europa. La figura del Garante era sconosciuta ai partecipanti al meeting e di fatto è stato accostato da alcuni di loro al ruolo dell’Ombdusman, un funzionario giuridico che opera in vari stati del nord Europa (Svezia, Danimarca, Norvegia, Finlandia) con compiti di difensore civico. Questo funzionario svolge l’ufficio di garanzia costituzionale e fu istituito in Svezia nel lontano 1809; letteralmente il termine significa “mediatore”.

“The chrysalis and the butterfly. Autobiographical paths of penitentiary pedagogy è un partenariato strategico dedicato all’educazione degli adulti, azione Ka2 per la cooperazione, l’innovazione e lo scambio di buone pratiche. I partner provengono da sette Paesi Europei differenti, con caratteristiche e modalità operative diverse, ma quasi tutti coinvolti in attività con le persone ristrette in carcere.

Coordinatore del progetto è l’Associazione Culturale Le Interferenze, Italia, nella persona del Prof. Sebastiano Rizza che ha curato anche la stesura del progetto.

Il partner portoghese è l’Associazione APEnP, braccio di EPEA, nota in ambito Europeo per le sue attività in campo penitenziario. Dalla Slovenia arrivano due rappresentanti di Univerzum Lubiana, un’organizzazione educativa che eroga attività di educazione formale e informale in

Sede: Palazzo Vermexio , piazza Duomo, 4

E-mail: garanteliberta@comune.siracusa.it
 

Sito web: comune.siracusa.it

vedi “Garante dei diritti delle persone private della libertà”

2

carcere. L’associazione culturale Croata Skribonauti è esperta in una varietà di attività artistiche, quali la produzione di cortometraggi interamente realizzati dai detenuti. Questa associazione, per questa occasione, è stata impegnata nell’organizzare e ospitare, presso la sede del “Roda ONG” nel centro della città di Zagabria, il meeting. L’Organizzazione Changes and Chances viene dai Paesi Bassi e realizza nelle carceri programmi educativi che spaziano dalla scuola all’arte, dal teatro e alla cucina. Partner del progetto è anche un’università – Universidad de La Laguna, faculty of education, – che a Tenerife ha una lunga tradizione di collaborazione con le Istituzioni Penitenziarie per la reintegrazione sociale delle persone private della libertà. L’ultimo partner è francese, La Maison des Sciences de l’homme e nel progetto costituisce uno spazio privilegiato per la ricerca trasversale, incluso l’uso delle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione).

Gli obiettivi principali del progetto sono: coinvolgere i detenuti in attività di autobiografia, finalizzate a rafforzarne l’identità e l’autostima; lo scambio delle buone prassi, testandole in contesti internazionali e creare una rete per una pedagogia dell’autobiografia.

La delegazione italiana, oltre alla presenza del Garante Giovanni Villari, si componeva di un membro del suo ufficio, la prof.ssa Assunta Tirri. Due gli interventi: uno sul ruolo, le competenze e le funzioni del garante territoriale, precisando che la città di Siracusa è l’unica in tutta la Sicilia ad avere previsto e adottato questo ruolo importante a tutela dei diritti delle persone private della libertà personale, grazie alla sensibilità e all’attenzione che il Sindaco ha mostrato nei confronti di questo tema; l’altro finalizzato alla condivisione di una buona pratica di autobiografia scritta in carcere da due detenuti di alta sicurezza coordinati da Giovanni Villari, il libro Scrivi di Giobbe – un uomo, una storia, una vita.

Con il Garante sono giunti a tutti i partecipanti anche i saluti del Sindaco di Siracusa Francesco Italia e di tutta l’amministrazione aretusea.