“Confronto per la città”

Grammichele (CT) – “Confronto per la città” è il titolo dell’evento di informazione politica che verterà sul confronto e dibattito tra i candidati alle prossime elezioni regionali del 25 settembre. A ospitare l’evento è la famosa piazza esagonale Carlo Maria Carafa di Grammichele alle ore 20.00 di oggi.

Saranno presenti al dibattito Carmelo Cammilleri, con la lista Siciliani Liberi, Davide Di Benedetto per la lista Azione – Italia Viva, Giovanni Petta detto Gianluca per il Partito Democratico, Giuseppe Purpora per il Movimento 5 stelle, Antonio Villardita per Forza Italia e Angelo Villari per Sicilia Vera. A moderare il dibattito è il giornalista di fanpage e direttore responsabile di Rete Chiara Francesco Bunetto. 

Il 25 settembre si vota in tutta Italia e per la Regione Sicilia i candidati, sono Renato Schifani per il centrodestra, Caterina Chinnici per il centrosinistra, Nuccio Di Paola per il M5s, Cateno De Luca per ‘Sicilia Vera’, Gaetano Armao per Azione e Iv e infine Eliana Esposito di Siciliani Liberi.

L’Associazione UP scende in campo il nostro principio di cittadinanza attiva! In occasione delle elezioni regionali del 25/09/2022 con grande entusiasmo vi presentiamo il confronto tra alcuni esponenti delle diverse fazioni politiche che concorrono alla regione. Sarà un’occasione per approfondire i programmi ed avere maggiore consapevolezza per poter esercitare al meglio il diritto di voto. Durante il dibattito, che si terrà il 16 Settembre alle ore 20:00 presso Piazza Carlo Maria Carafa, verranno poste diverse domande, riguardanti varie tematiche, a ciascun partecipante con l’obiettivo di evidenziare la linea del partito o movimento di appartenenza. “Ringraziamo i partecipanti per la loro disponibilità – ha detto l’associazione “Up” – a prendere parte a questo confronto e l’amministrazione comunale, in particolare l’assessore Ledda e il sindaco Greco, per aver permesso la realizzazione dell’evento.

Chi siamo

L’associazione UP è un’associazione culturale nata poco meno di un 1 anno fa. L’obiettivo è quello di risollevare la cultura nella sua estrema totalità facendo affermare la voce e la volontà dei giovani. Ciò è reso possibile attraverso l’uso della democrazia.  È per questo che l’associazione promuove qualsiasi attività sociale e culturale che favorisca e stimoli il dialogo e il confronto tra gli individui.  UP nasce con la voglia di rilanciare la vita pubblica, uscendo fuori dai classici schemi per contrastare la generale crisi del modello tradizionale della cittadinanza democratica e la crescente sfiducia nelle classi dirigenti. Il nome, UP, evoca senza equivoci la voglia di rialzarsi, di guardare in alto e dire che non è più il momento di abbassare lo sguardo. L’organizzazione di questo evento nasce da questi presupposti: offrire la possibilità di scegliere, promuovere il principio democratico e incitare alla cittadinanza attiva.