Ati idrica Palermo, Cisal: “Firmato l’accordo per il passaggio dei lavoratori in Amap”

Palermo – E’ stato firmato l’accordo tra l’Assemblea territoriale idrica (Ati) di Palermo e le organizzazioni sindacali che consentirà di avviare il passaggio degli addetti alle reti da alcuni Comuni dell’Area metropolitana alla società Amap, a cui è affidato il servizio idrico integrato nell’ex provincia.
“Molti lavoratori si trovavano in una sorta di limbo – dicono Gianluca Cannella di Csa-Cisal e Daniele Ciulla di Federenergia Cisal – Alcuni Comuni avevano infatti già passato il servizio ad Amap, ma non trasferito i dipendenti anche per la mancanza di un accordo con i sindacati che ieri, dopo mesi di trattative, si è chiuso dando il via all’iter amministrativo”. I lavoratori part-time interessati sono al momento circa 50 tra Monreale, Bagheria, Belmonte Mezzagno e altri enti, ma il bacino potrebbe ampliarsi.
“Siamo estremamente soddisfatti – continuano Cannella e Ciulla – Abbiamo posto come condizioni che nel passaggio i lavoratori  non perdano neanche un euro e il full time di tutti i dipendenti e ci adopereremo perché la firma sui contratti arrivi nel più breve tempo possibile. Al contempo sono state stabilite regole certe a tutela dei lavoratori Amap e per questo chiediamo un incontro immediato con la società per affrontare fin da subito la riorganizzazione”.